username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Vittoria Carrassi

in archivio dal 17 mag 2012

03 aprile 1966, Brindisi - Italia

17 maggio 2012 alle ore 21:23

Il seme

Umore nero
condensato all'orizzonte
s'avvicina il temporale
scrosci di lacrime
squarciano il cielo
L'uomo Nero
offende la Natura
dissacra il Puro
il Nulla distrugge
TUTTO
divora quel bel fiore
ancora nella culla
sotto la coltre un giorno
il SEME
racchiuso nel suo guscio
metterà radici
bucherà
la TERRA nuda
facendo capolino
quel vestito NUOVO
non lo vedranno i ciechi

( Da ho legato un biglietto a un palloncino di Vittoria Carrassi"

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento