username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Yury Pastore

in archivio dal 04 dic 2006

06 dicembre 1977, Savona

mi descrivo così:
Un giorno qualcuno si chiederà se siamo realmente esistiti.

08 maggio 2013 alle ore 1:29

LETTERE AL FIGLIO

Eterno
Non esiste fine
Perché non vi fu un'inizio.
Ascolta il battito del tuo cuore.
Espansione e contrazione
Questa è la chiave
Prendi l'aria e restituiscila
Osserva il tuo petto ricevere la vita,e poi restituirla.
Pieno nel vuoto
Non esiste l'assenza.
I tuoi sensi non possono ingannarti
Quello che imparerai a riconoscere come dolore è una parte immutabile dell'espansione.
Non potrà accaderti nulla che non faccia parte di te
Nella gioia sii pronto ad accogliere il dolore
Perché senza di esso non avresti coscienza.
NeI tempi di sofferenza,prepara un banchetto,preparati alla felicità.
Osserva le bolle di sapone nella vasca.
Come loro,attirerai verso di te,anime a te simili che aumenteranno la tua grandezza.
Impara a conoscere il tuo limite,perchè troppo grande potresti dissolverti.
Attirerai anime opposte,che compenseranno la tua energia.
Conserva nitidi i tuoi ricordi,affinchè tu possa valutare con saggezza.
Prima di agire,soffermati a ricordare.
Respira e sorridi.
Sei coscienza.
Sei vivo,figlio mio adorato.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento