username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Andrea Castellini

in archivio dal 13 lug 2011

31 dicembre 1972, Forlì - Italia

segni particolari:
Creativo applicato alla musica ed alla scrittura. Per quanto riguarda la musica...

mi descrivo così:
Creativo applicato alla musica ed alla scrittura...niente deve essere banale.

25 agosto 2011 alle ore 21:36

Delirio all' Iper Tomba

Il racconto

Il mio criceto Elio forse si è suicidato, ha bevuto
acqua ossigenata a 40 volumi invece della
solita acqua a 12 volumi, ci sono due
doccette nella gabbietta, una per bere ed
una per lavarsi, mi sembra strano che si sia
sbagliato; pensavo cercasse una morte lenta,
come mia nonna, mi sarò sbagliato;
pazienza, ne comprerò un altro.
Prima però devo pensare a come disfarmi
del cadavere di Elio;
e se lo buttassi tra le bucce di melone
della raccolta differenziata dell' organico ?
Coprirebbe parecchio il fetore, d' altra parte
non esiste una raccolta differenziata per
cadaveri animali dal suicidio incerto.
E se legassi la carogna di Elio ad un palloncino
aerostatico riempito del e con il suo nome
e la scritta a pennarello
" Elio, vola lassù con l' elio; aiutati che dio ti aiuta ".
Andrebbe in cielo anima & carogna.
Ma Elio non era una carogna in vita, le carogne
in vita vanno sottoterra, quindi lo legherò ad un
palloncino riempito con gpl e lo getterò in un pozzo
per una degna sepoltura...so che è difficile da
comprendere ma le religioni e la fisica non vanno
molto d' accordo.
E se lo seppellissi dove si divertiva di più ?
Amava tanto giocare a tennis sotto
i fumi dell' acqua ossigenata...
Usava quella a 40 volumi per il bagnetto ma
si dissetava con quella a 12 volumi, ancora
non mi par vero che si sia suicidato, pazienza,
ne comprerò un altro.
Credo che la soluzione più degna sia l' Iper Tomba.
Hanno anche un negozio per animali da trapasso.
L' Iper Tomba è un agglomerato commerciale che
dà lavoro a quasi 500 lavoratori che non godono
propriamente di un umore degno di contagio.
Il governo ha permesso a questi depressi
di lavorare per non suicidarsi subitaneamente,
impiegandoli nel campo che a loro è più affine,
la morte e tutto quello che li fa sentire vivi,
la morte come argomento di discussione appunto.
L' Iper Tomba fondamentalmente offre servizi
per aspiranti suicidi, malati terminali, scrittori
senza idee, musicisti falliti e uomini con il pisello
piccolo e donne senza tette; senza parlare di
imprenditori falliti o galeotti senza neppure
la possibilità di ricominciare, la lista è lunga
e l' Iper Tomba è per loro l' unico luogo
per ricominciare degnamente senza essere
sottoposti ai giudizi superficiali di quelli che
non vogliono morire, si sa che le minoranze
son più tolleranti.
Il bar apre solo alle 17 e vende esclusivamente
superalcolici per istigare alla scelta definitiva
entro le 21, dopodiché bisogna aspettare il
mattino per morire assistiti & confortati.
C' è la falegnameria per le casse, il negozio
di fiori, il solito onnipresente negozio per la
donazione di sangue prima, e di organi dopo,
molte squadre mediche composte da chirurghi,
psichiatri, infermieri depressi che hanno
esperienza al pronto soccorso e la sala della
banca del seme dei maschi suicidi.
Molte donne che pensano di soffrire molto più
di qualsiasi compagno avuto cercano conforto
in un figlio tutto loro con un dna ben spinto,
si direbbe che vogliono un figlio tutto loro.
L' amore per un figlio spinge a scelte estreme.
E così prima di suicidarsi, per venire incontro
a queste esigenze femminili,
gli uomini si fanno una bella sega.
il supermercato vende solo roba legale,
lamette da barba, acido muriatico, nidi di vespe,
virus letali congelati e sigillati venduti
per puro collezionismo, commesse infettate
da ebola ed altre tropicali e comuni
febbri emorragiche che ti danno un bacio
per ogni prodotto che metti nel carrello
( ti seguono proprio ),
cappi per l' impiccagione regolarmente monouso,
giocattoli cinesi al mephedrone con l' odore
di fragola per bimbi terminali sotto i 36 mesi.
Il negozio di consulenza psicologica è gestito
da ottimi professori svedesi e giapponesi,
tra loro non si capiscono come una coppia
in via di separazione per colpa ma offrono tutti
una spinterella decisiva ai tiratardi inconcludenti.
C'è anche il negozio dell' ultima telefonata in
quanto i cellulari vengono sequestrati all' entrata;
e sai che se esci il cellulare non ti verrà restituito,
in collaborazione con la Deathfone, Telemort e
Dust in the Wind.
Non solo cremazione dunque ma anche
il negozio della crioconservazione.
Tra l' altro è un servizio utile per chiedere
al consorte quale parte del corpo salvare,
molti infatti vogliono in casa una parte per poter
toccare l' estinto per l' eternità , tra gli uomini
spopolano i genitali femminili dell' amata,
tra le donne va invece per la maggiore il cervello
degli uomini ma a scopo scientifico,
tante donne vorrebbero capire come un uomo
possa essere così scemo da scrivere un tale delirio.
All' Iper Tomba c' è anche una sala di registrazione
audio & video professionale per farsi ricordare
in perfetta luce come sono gli occhi e la voce
di chi sta per farla finita.
Gli operatori dell' Iper Tomba come ogni centro
commerciale rispettabile han politiche ben precise,
pubblicitarie, etiche ed a volte cattive, proprio
perché non consciamente recepite.
Molti genitori che han perso un figlio malato
si son rivolti all' iper Tomba per gli sconti
stagionali ( fino al 21 sconto 50% su tutto
il catalogo, affrettati a non fare soffrire tuo figlio ! ).
Poi, una volta risparmiati soldi & sofferenze,
magari decidono di rimetterci piede nel momento
in cui si rendono davvero conto di non avere
elaborato o metabolizzato il lutto con l' inquietudine
di non potere più superare questa loro debolezza,
trippa per gatti per gli amministratori che sanno :
" Avendo familiarizzato con l' ambiente saranno
più inclini a tornare da noi ".
Le politiche etiche fanno sempre discutere.
Altri negozi offrono plotoni di esecuzione
di dieci cecchini regolarmente ubriachi, in modo
che nessuno spari a salve e nessuno si senta
colpevole davvero " Quanti ne abbiamo ammazzati
ieri? 18 ? Davvero ?
Io mi ricordavo di 6...".
Per i masochisti c' è la lapidazione ad oltranza
ed agli indecisi cattolici diversamente convincibili
viene indicata con solerzia divina una saletta
in cui viene mostrato un filmato vidimato dal papa
riguardo al paradiso ed i suoi miracolosi effetti,
anche la chiesa accetta la morte autoinflitta oggi,
forse per mancanza di pubblico pagante.
Ho in tasca Elio ma oggi il negozio per animali
da trapasso è chiuso per l' improvviso lutto del
gestore, un suicida si è tolto la vita avvelenandosi
e portando con sé i propri sette cani, colpo terribile...
Un tale Sproposito
( vedi il " Delirio delle sette sataniche" ).
L' aspetto più inquietante all' Iper Tomba è l' umore.
Tutti han voglia di far poco, gli operatori che non
fanno straordinari e si danno spesso
malati di depressione ma passano la sera al pub
a raccontare agli amici le storie degli ultimi
morti...
" Non ci crederai, voleva morire per una donna
che a suo dire non lo capiva, l' ho aiutato per tre
settimane convincendolo che aveva una serpe,
altro che una donna; e poi amen,
le ha sparato ed è tornato senza più indecisioni...
Ha donato lo sperma e dal momento che era
cardiopatico abbiamo incominciato a deriderlo
del suo piccolo cazzo, che era la ragione per cui
la moglie si fotteva mezzo quartiere, gli è venuto
un infarto quando abbiamo proiettato
la sua masturbazione finalizzata alla donazione
dello sperma con le risate finte...
Su tutti i mega screen dell' Iper i bambini terminali
chiedevano a papà perché il pisello non cresce
agli adulti, non ce la facevamo più dalle risate.
Forse non siamo stati corretti ma erano settimane
che pretendeva consulti e non tirava fuori un euro ".
Se si viene in un locale che vende pizza ti viene
offerta pizza, cosa si vuole pretendere ?
Si sa che la vita non è tutta rosa e fiori,
ma qui all' Iper Tomba comunque i fiori sono bellissimi,
ed il futuro è una certezza non da poco.
Ciao Elio, hai fatto tante volte felice la mia Susy.
Ora devo comprarne un altro.
Le piacevi davvero, non dovevi morire così
giovane.
Vabbè, ne comprerò un altro.
E lo chiamerò H e lo vorrò bianco come te.
Con gli occhi rossi, e la tua disponibilità
a morire strafatto di medicinali da provare.
Spero tu sappia il destino della gabbietta
con ruota che tu fai girare, inconsciamente.
Vuoi un pezzo di pizza o preferisci la mia Susy ?
Vuoi essere utile ?
Domani il negozio dell' Iper Tomba per animaletti
da compagnia morti riapre,
Hey H, se vuoi ti insegno il tennis, devi solo
far finta che non ho un criceto morto in tasca.
Smettila, datti un tono, ti prometto
che questi avvoltoi non ti avranno.
Come dici ?
Ti vergogni di essere mio ?
Tu hai tutta la libertà di una gabbietta.
Non ti farei mai del male come non ho fatto
male ad Elio.
I miei amici immaginari ?
Paolo e Cesare del " delirio della routine " ?
Dimenticavo, all' Iper Tomba hanno anche
un negozio per la sepoltura 
degli amici immaginari.
Criceto del cazzo, sto scrivendo, non farmi passare
per matto,
non ho amici immaginari vivi !

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento