username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cristina Mosca

in archivio dal 20 nov 2006

14 ottobre 1980, Giulianova (TE)

segni particolari:
Nel Comitato dei Lettori dal 2011. Curiosa.

mi descrivo così:
Scrivo, amo vivo.

20 luglio 2012 alle ore 17:36

E' mio ciò che è mio ed è mio ciò che è tuo

E' mio il languore di un gioco distorto
è tua la lingua, la mano, l’aorta
è solo mio il seno, solo tuo il morso
è mia l’acqua rovesciata sul corpo.

E' mio ciò che è blandito, ambito, rubato
è tuo il sussurro in lieve penombra
è foglia che cade una danza proibita
è tuo l’abbraccio, il polso, il difetto.

Nel tango d’amore il possesso è la rosa da passare per bocca
è mio ciò che è mio ed è mio ciò che è tuo
e alla fine si punge chi la spina non tocca.

17 lug 2012

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento