username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

in archivio dal 10 lug 2012

Elena Leica

30 novembre 1971, Focsani - Romania
Mi trovi anche su:

elementi per pagina
  • 11 luglio 2012 alle ore 15:52
    Tu...sei sogno

    Dicono che i sogni svaniscono all'alba

    eppure sono passati attimi, ore, cieli
    e l'infinito dei tuoi occhi ha superato l'oltre
    come se la notte e il giorno avessero solo una sorte
    quell'aria Tua che diventa miele nel vincere il respiro della mia bocca

    e quante stelle ho nel cuore
    più dei desideri nascosti nelle conchiglie di lune

    Tu... sei più di ogni cielo che domina l'azzurro
    il tuo sguardo è oro vivo di soli che ho conquistato
    per la promessa luce
    fiamma di raggi che arde nell'anima brezza di palpiti
    accende i sensi nell'agonia del sangue
    tormenta le vene golose di proibito

    Tu ...che lentamente d'amore mi uccidi
    col tuo essermi l'ombra mi abiti dentro
    mi riempi i fianchi con le tue mani in carezze di seta
    sussurri il vento nel fiato celeste
    di voglie mi vesti l'istinto

    Tu... sei Sogno
    e quando apro gli occhi all'alba dei tuoi

    è in Me... che svanisci.

     
  • 10 luglio 2012 alle ore 14:55
    Il testamento dell'anima

    Non posso promettermi tregua
    per l'agonia di cui mi nutro fra sogni e desideri

    Allo specchio della ragione sporca d'illusioni
    abbasso lo sguardo alla preghiera di me stessa

    Non posso dire di no a ciò che sento
    a ciò che vivo, a ciò che la bocca assaggia
    nella fame e sete di vita

    Sono peccatrice nell'innocenza di essere
    creatura scalza con l'abito di nuvola
    e mani macchiate di rosso amore

    Non posso promettermi certezze se non voglio farmi domande

    Vivo nell'aria al piacimento del vento
    e mi lascio andare sulle vie del cuore
    fragile nell'ingenuità del sangue
    quanto forte nel giudizio dei palpiti

    Sono gitana di stagioni su terre vagabonde

    e ciò che lascio sulle orme... è l'impronta
    che onora nella polvere del tempo ciò che di me resta

    nel candido testamento dell'anima.

     
  • 10 luglio 2012 alle ore 9:36
    Scelgo di amare la solitudine

    Ho provato a sorridere con le tue labbra
    mentre bacio le parole che vorrei sentire
    per aprire la bocca di un silenzio
    che marcisce il tempo
    nel suo indifferente tacere.

    Questa stanza non ha più finestre
    inutile cercare luce
    nell'ombra della tua assenza

    cerco di crearti

    nella visione di un'illusa speranza

    e mi accorgo che ho speso tutti i sogni
    non ho più niente da immaginare
    da sorridere
    da piangere

    scelgo di amare la solitudine

    al buio di incerti giorni e notti
    che hanno spento,

    la fiamma d'amore.

     
  • 10 luglio 2012 alle ore 9:23
    Quel bacio mai dato

    Ricordi quel bacio mai dato,
    in quegli istanti segreti
    nell'infinito dei tuoi occhi
    ...più belli delle stelle
    lucidi,
    bruni come la tua pelle
    con riflessi bollenti
    come il caffè del mattino
    che riempie il respiro
    nell'abbracciare il giorno.

    Quel bacio mai dato
    sognato fra tende
    mosse dal tempo
    e dal solletico allegro del vento
    che ci sconvolge l'anima
    fra raggi di sole, piogge
    e brillanti fiocchi di neve?

    Quel bacio mai dato
    inesploso fra emozioni inebrianti
    cosi estasiate da ricoprire
    la nudità dell'anima.
    Il tempo si era fermato
    nell'attesa del brivido
    di quel bacio
    nel vortice di pensieri
    inquieti
    su labbra di desiderio.

    Ricordi?

     
elementi per pagina