username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Elisabetta Pedata Grassia

in archivio dal 08 mar 2010

05 marzo 1988, Napoli

segni particolari:
Un'acrobata senza rete di sicurezza. 

mi descrivo così:
" (...) Magari fossi una candela in mezzo al buio." M.D.

22 febbraio 2013 alle ore 14:36

Temp(i)o

Segue 
la sua visione
di potenza

Accordando 
tigri e angeli 

Perle di
cristallo
Occhi 
di vari mondi

Il silenzio
cala 
Serafico
velo 

Calda 
l'immagine
nel centro

Radice
sfilante  l'ego
dalla prigione
invisibile

Preghiere
salmodiate
dai venti
fissano 
punti di infinito
 
Nel tempio
dell'anima
l'inautentico
resta fuori
a guardare

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento