username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gianfranco Pacco

in archivio dal 22 set 2009

04 ottobre 1963, Trieste - Italia

segni particolari:
Peter Pan dai canestri alla montagna, passando per il palco e la scrittura.

mi descrivo così:
Geometra... a canestro su un palco... sempre a zogar come i fioi su una nuvola... scriver de tuto come in una favola...

14 gennaio 2010

L'orso Poffy

Intro: Brevissima ma bellissima storiella su come il diventare adulti influisca sui nostri sogni, ma anche sulla vita di piccoli esseri che ci sono stati amici e vicini nei momenti più importanti e, forse, più spensierati della nostra vita. W l'orso Poffy!

Il racconto

E' un orso diverso dagli altri perché non sta nelle caverne in mezzo ai boschi, ma vive nei capelli dei bambini e si fa vedere ogni sera per addormentarli. ogni bimbo ha il suo orso Poffy che scende dalla foresta (i capelli), va sullo scivolo (la fronte), salta nel fosso (l’occhio), scala una collina (il naso), cerca cibo in una grotta (la bocca), giocherella sul morbido ( la guancia) e per finire canta una canzone dolce dolce che rilassa... ogni adulto ha avuto nell’infanzia il suo orso Poffy che poi è svanito nel nulla come la sua fantasia... Poffy non muore mai con i bambini, sono gli adulti che hanno un estremo bisogno di giocare, ma non lo fanno e così l’orso Poffy muore. Io ho visto Poffy in banca con cravatta e doppiopetto grigio...

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento