username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Matteo Cammisa

in archivio dal 01 ago 2006

31 ottobre 1985, Lucca - Italia

08 dicembre 2011 alle ore 12:46

EMO

Desidero cadere a perdita
nel sogno più irreale,
nei rivoli di un buio
teneramente tenebro.

Brucio nell’attesa e
tendo braccia invano
dentro un mondo
che dovunque brucia.

Appesa ad un istante
e costantemente sola
muovo passi immobili.

Vorrei stringerti futuro
riportandoti al dolore
fisso alle mie mani.

Sfogo nell’amare l’odio
e soffro di un amore nero
nell’esilio d’incomprese
frasi e sere insonni.

Nessuno mi ascolta
e mai potrà sentirmi:
questa lacrima di sangue 
fa un rumore troppo sordo.

Commenti
  • Gabriella Stigliano complimenti....una poesia piena di Anima vissuta. ciao

    03 novembre 2015 alle ore 23:48


  • Matteo Cammisa Ti ringrazio Gabriella.

    04 novembre 2015 alle ore 23:10


Accedi o registrati per lasciare un commento