username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Maurizio Cortese

in archivio dal 27 ott 2009

12 marzo 1956, Verona

mi descrivo così:
Sono un uomo colpito dalla bellezza che lo sguardo coglie e la parola veicola, ma sono anche convinto che tale bellezza è un dono offerto e talvolta immeritato.

28 ottobre 2009

A Eddy

Correndo varcavi il cancello
ignaro del dì che giungeva
e volando lo zaino incurvato
pareva serbare al domani
raminga la tua allegrezza.


Tra lamiere ferrigne racchiuso
il cuore con battito estremo
affrettava il tragitto al Destino
ed ora mi arrendo a pensare
sfiorati i tuoi neri capelli
da dolce carezza infinita.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento