username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Michela Zanarella

in archivio dal 26 mar 2008

01 luglio 1980, Cittadella (PD) - Italia

09 maggio 2008

A Baudelaire

Il tuo cervello
si disseta di noia
ed ossessione.
La musica ti culla
di tormento
sotto gli occhi di gufi in fila.
Fumi l'anima fantasma
con la voce di morte
zoppichi la vita
in un mondo indifferrente
al tuo cantare.
Scavi la tua tomba
negli scheletri precoci
ti senti un giovane vecchissimo
temi le nature,
gli oceani
potresti amare la notte
ma i suoi tamburi
ti bucano il cranio
e vivi la furia
d'un cielo senza pace.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento