username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Michela Zanarella

in archivio dal 26 mar 2008

01 luglio 1980, Cittadella (PD) - Italia

15 luglio 2008

Capriola vermiglia

E' mio il traboccare di luna
e l'urto d'amaranto verso
la notte.
Posso unirmi al canto
delle rane
o crollare accanto
alle stelle,
disfandomi del brusio
del tempo.
Non serbo rancore
per il cielo che tenta
di confondermi con le vecchie
impronte dell'alba.
Ho sconvolto i capelli
dei pioppi
ho strappato il sonno
alle nuvole
infarinando di rosso
le sciarpe polverose
ed ogni nido di specchi.
Come un cuore
in attesa tra le cime,
ho inghiottito vertigini
vincendo una pioggia di luci
ed ho distratto il lampo
incollandomi addosso
una capriola vermiglia di silenzio.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento