username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Pierpaolo Mandetta

in archivio dal 24 apr 2013

Salerno

27 maggio 2013 alle ore 8:39

Vagamente suscettibili

di Pierpaolo Mandetta

editore: Noubs

pagine: 292

prezzo: 11,05 €

Acquista `Vagamente suscettibili`!Acquista!

Chi è convinto della propria vita? Chi ne è appagato, soddisfatto? Ci accontentiamo che i giorni scorrano da soli, uno uguale all'altro. Siamo noi che abbiamo fatto le scelte che ci hanno aperto il nostro percorso o ci siamo omologati al volere di qualcun altro?
Sandra, Sam e Adamo, sono tre ragazzi totalmente differenti tra loro, ma che hanno in comune un punto: non sanno cosa fare della propria vita e la gente fa di tutto per fargliela cambiare a loro modo.
Sandra non ha problemi economici, la sua famiglia è ricca e lei passa le giornate divertendosi e facendo shopping col bancomat del padre. Ha continui litigi con la madre che tenta di scegliere per lei il lavoro migliore, mentre Sandra non ne vuole sapere di organizzare la propria vita.
Sam è omosessuale e per questo ha lasciato la famiglia a Catania per trasferirsi a Torino. Non studia, lavora nei peggiori fast-food della città e viene sistematicamente lasciato dai suoi amanti. Continua a struggersi per un amore finito, l'ex-ragazzo per lui era tutto e si sente uno sfigato cronico.
Adamo invece sembra quello riuscito meglio. Abita da solo, ha svariate ragazze, ha un lavoro che lo appaga, che è addirittura in aria di promozione, la punta massima dei suoi sforzi. Eppure quello che vogliono i suoi genitori e il suo capo è che si sistemi con una ragazza fissa e abbandoni la sua vita sregolata.
Gli eventi stanno per cambiare per tutti e tre.
Sandra si ritrova il bancomat bloccato ed è costretta a trovarsi un lavoro e a tenerselo. Per conquistare il suo ragazzo decide di migliorarsi anche come donna, vuole crescere.
Sam, stufo dei fast-food trova lavoro in uno studio legale ed è chiara la sua mancanza di studio che lo porta a scegliere di iscriversi ad una università serale e coltiverà il suo sogno per la creazione di un suo fumetto, vuole imparare a lottare per quello che desidera.
Adamo invece per organizzare una festa di compleanno per la figlia del suo capo è costretto a trovarsi una fidanzata ed il rapporto comincerà a distruggere ogni sua convinzione pezzo per pezzo. Adamo vuole libertà e non vuole legarsi a nessuno.
Così sostenendosi a vicenda devono ribaltare la loro esistenza, provare a migliorarsi e a non arrendersi nonostante la vita gli regali solo sgambetti. 
Non sarà facile per nessuno dei tre eppure i loro sforzi restituiranno dei risultati che loro non avrebbero mai pensato di raggiungere.

recensione di Stefano Bergamasco

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento