username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Raffaele Vertaglia

in archivio dal 14 dic 2007

07 gennaio 1958, Napoli

segni particolari:
Amo la vita, l'Amore, la musica classica, leggere tanto e scrivere le sensazioni che ne traggo.Non ho spazzole che "sparano" 100 colpi a notte per lenire le voglie di ninfomanie adolescenziali; né uso il pettegolezzo per accattivarmi le masse, ho solamente il cuore e la coscienza.

mi descrivo così:
Sono perché penso. Il mio pensiero é vita e dalla vita traggo sempre per descrivere i pensieri che nascon dalle cose. Dalle più orridi alle più odorose.

14 gennaio 2008

Befana mia!

Nella notte fredda e buia
chi ti copre e chi t'abbraccia,
da una vita chiedo un dono,
da una vita "porte in faccia"!
Non è un treno, né la pista,
né soldati di fusione,
viver tanto, è quanto basta.
Questa vita è confusione,
chi ci marcia e chi s'incolla,
chi la vince e chi s'impalla,
chi fa il furbo e chi è imbelle,
questa vita è tanto strana.
Non capisce la Befana
che il mio sogno è Nostalgia.
La mia Terra è sì lontana,
ma nel cuore... c'è Poesia.

06/01/2008

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento