username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Alessio Carcaiso

in archivio dal 02 mag 2012

Rimini

02 maggio 2012 alle ore 8:23

Remo e Romolo... gli altri

di Alessio Carcaiso

editore: PensieriParole

pagine: 224

prezzo: 13,50 €

Acquista `Remo e Romolo... gli altri`!Acquista!

Emozioni, sensazioni, immaginazione, pensieri caratterizzano questo romanzo, ambientato negli anni ’40. Un sottile e costante “filo di storia” unisce Roma, (Cento Italia) a Morciano di Romagna (Italia Nord Orientale): è la Storia di Romolo, gemello di Remo e della sua famiglia.
In una tela di ricordi, tessuti da Romolo, nel mentre che “la storia si compie” e travolge  nelle sue  vicissitudini tutto ciò che l’attraversa, Romolo descrive con l’anima ciò che gli “trasmette” la vicinanza del suo gemello, fino all’alternanza dei pensieri dei due fratelli che, sembrano raccontare l’uno all’altro il pezzo di storia mancante.
Si dice che i gemelli, abbiano una conoscenza l’uno dell’altro, non sperimentabile dalle altre persone…
Racconto avvincente, dove di tanto in tanto l’autore paragona il passato al presente, mettendo in evidenza le difficoltà e gli orrori affrontati nel periodo della guerra, ma anche la semplicità, l’altruismo e l’onestà dei sentimenti della gente del paese di Morciano, dove trovano sicuro rifugio i ricordi dei momenti felici vissuti da Romolo bambino insieme al fratello gemello. La significativa figura del pastore, presente come “una visione agli occhi di Romolo, è rassicurante, non solo per lui ma lo diviene anche per il lettore, quasi ne voglia guidare il cammino” a procedere alla lettura.
La costante del romanzo è “la testa di Romolo” : i suoi pensieri, la sua capacità di immedesimazione, le tante domande che si pone,le paure, le riflessioni (14 motivi per andare avanti) e la figura importante di sua madre Zoraide, donna decisa, forte, che riesce a trasferire in lui, nel suo gemello e negli altri due figli, Vincenzo e Nerina e alla fine anche in suo marito Adamo,(che riconosce in lei il punto fermo della famiglia),  quei valori forti ed indissolubili che li uniscono gli uni agli altri , come solo le “donne d’altri tempi” riuscivano a fare.
Ogni capitolo del romanzo è preceduto da un aforisma  o da una citazione, la cui riflessione predispone il lettore alla lettura di ciò che segue, con maggiore curiosità.

recensione di Fiorella Cappelli

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento