username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Bruce Lee

in archivio dal 02 nov 2012

27 novembre 1940, San Francisco - Stati Uniti

20 luglio 1973, Hong Kong - Cina

segni particolari:
Mi avete sempre visto fare a botte, ma il mio carattere era assolutamente mite ed ero contro l'uso delle arti marziali come metodo di offesa.

mi descrivo così:
Orgoglio nazionale cinese. I miei fim sulle arti marziali sono diventati dei veri e propri cult in tutto il mondo. Le arti marziali facevano parte della mia disciplina di vita, che comprendeva anche il pensiero filosofico e la scrittura.

02 novembre 2012 alle ore 8:11

Pensieri che colpiscono

di Bruce Lee

editore: Edizioni Mediterranee

pagine: 160

prezzo: 10,97 €

Acquista `Pensieri che colpiscono`!Acquista!

Bruce Lee non era soltanto un campione di arti marziali e attore di fama internazionale.
Era un filosofo, un maestro, uno che le paure le affrontava ogni giorno e cercava di insegnare agli altri a fare lo stessa cosa.
I suoi pensieri sono quindi forti e veloci come pugni e colpiscono la mente di chi l'ha intorpidita dalla vita moderna e ne è assuefatta.
Oltre 800 pensieri e annotazioni divisi per argomento quali: la vita, il lavoro, l'amicizia, l'amore ed altri ancora.
Cerca attraverso la saggezza asiatica dal Taoismo, dal buddhismo Zen e anche in quella occidentale, un modo per riuscire a vincere sui mille problemi che ci sembrano impossibili da superare.
Un libro che sarà di ispirazione per chiunque e che non perderà mai la sua freschezza e immediatezza.
Non mi bastava più aver visto centinaia di volte i suoi film, i documentari su di lui, volevo sapere cosa c'era dentro l'attore e campione di arti marziali. Volevo conoscere la sua filosofia direttamente dalle sue parole e non da quelle di un giornalista.
Ne sono rimasto affascinato. Forse un pugno di Bruce ha colpito anche me e ha acceso la mia voglia a combattere le mie paure, di comprendere perché le amicizie si rovinino così facilmente oggigiorno e a come migliorare i rapporti con i colleghi di lavoro.  

recensione di Stefano Bergamasco

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento