username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Camilla Lackberg

in archivio dal 22 lug 2015

30 agosto 1974, Fjällbacka - Svezia

segni particolari:
Tutte le mie storie si svolgono nel mio piccolo paese natio.

mi descrivo così:
Sono una scrittrice svedese di romanzi gialli.

23 luglio 2015 alle ore 10:10

Il predicatore

di Camilla Lackberg

editore: Marsilio

pagine: 462

prezzo: 11,90 €

Acquista `Il predicatore`!Acquista!

Fjällbacka, piccola città balneare nordica diviene lo scenario di una serie di strane morti.
I corpi verranno scoperti da un bimbo che era uscito di nascosto all'alba per giocare.
Un corpo silenzioso e nudo giaceva sulla riva.
Sotto i resti la polizia troverà altri due scheletri.
Chi sono le vittime?
Cosa hanno in comune?
E' opera di un serial killer?
 Queste ed altre domande si troveranno ad affrontare la scrittrice Erica Falck e il poliziotto Patrik Hedström.
Una coppia in giallo che avevamo conosciuto nella "principessa di ghiaccio" e che dopo le indagini ha scoperto l'amore ed attende una bimba.
Vita e morte si alternano in una trama ricca di sorprese e colpi di scena, che si muove tra 
passato e presente della famiglia Hult. Fulcro della narrazione.
Da più di vent'anni il Clan degli  Hult vive una faida: Ephraim, capostipite detto"il predicatore ", figura carismatica che infiammava e coinvolgeva  le folle con  guarigione e salvezza, ha lasciato ai suoi discendenti una strana eredità : credenza e problemi.
I parenti non hanno tra loro limiti e pietà. 
Gli uni contro gli altri.
Caino ed Abele.
Verranno tutti coinvolti nelle indagini che sviscereranno realtà inverosimili e sorprendenti, coinvolgendo totalmente la piccola località turistica intrisa di chiacchiere e falso perbenismo.
L'autrice coinvolge totalmente il lettore, trasportandolo tra le vie di Fjällbacka e aprendo le porte di ogni casa, mostrando misteri e scheletri di ognuno.
Un libro audace ed unico, dal finale inaspettato e coinvolgente.
 

recensione di Fabiana Traversi

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento