username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Carmen Laruccia

in archivio dal 23 giu 2013

23 agosto 1974, Roma

24 agosto 2013 alle ore 11:23

Del silenzio delle cattedrali

E mi sono fermata a guardare
quel dissennato lavoro
del mio egocentrico pensiero
mentre sedevo
composta
in quella chiesa.
Ci ripenso ancora
a quell'assoluto niente
che invadeva le mie ossa
rese liquide
dalla tristezza della tua assenza.
Quel prete
intonava un canto
che non ho mai capito.
Niente mi appartiene
di questo simbolismo
che non rende più facile il distacco.
Non credo ai fantasmi
che restano sospesi
all'interno dei fuochi delle candele
o tra le spire di fumo degli incensi
ma quando ritorno su quei banchi
ed appoggio la fronte sul legno dell'inginocchiatoio
io ti sento vicino a me
con il tuo sguardo duro ed amorevole
dagli ardenti occhi neri.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento