username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Carmen Laruccia

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Carmen Laruccia

  • 23 giugno 2013 alle ore 13:16
    Fragmenta, 7 dicembre 2012

    Conobbe un uomo che sorrideva spesso
    anche i suoi occhi erano due stelle umide di felicità
    e quando la osservava
    vibrava un'energia talmente intensa
    che l'aria sembrava prender corpo
    perdendo quell'impalpabile senso di niente
    che gli è proprio.
    Egli amava sorridere
    tanto quanto
    alla giovane donna
    piaceva ascoltare quel sorriso.
    E avevano coscienza
    di quel senso di appartenenza
    che lega le persone per tutta la vita
    tanto da farsi bastare
    anche solo una parola.

  • 23 giugno 2013 alle ore 13:14
    Fragmenta, 12 marzo 2012

    Mi sono chiesta a lungo, che definizione dare all'Amore.

    Infiniti minuti, persi a descrivere una bolla di emozioni confuse, mentre in punta di piedi ti incammini dentro un altro essere umano.

    Così, senza garanzie di vittoria, ti avventuri nella più ambita scoperta, che tutti noi uomini, abbiam voglia di fare: trovare un complemento a noi stessi e sentirsi vicini! Così strettamente, da potersi perdere, immersi in una surreale euforia, che ti gravita intorno.

    E non penso che si possa scegliere, come tu dici,  tra libertà e amore: perchè l'amore è un tiranno, che non accetta opzioni.

    Se ami, temi solo di perdere l'oggetto del tuo amore, se l'hai perso, semplicemente, non amavi come credevi.

    E se infine sei stato ingannato dalle lusinghe del tuo sentimento, che ti ha fatto intravedere nell'altro, una luce che non esisteva, poco male! Perchè l'amore non si nutre di briciole, ma ti divora ferocemente il cuore.

  • 23 giugno 2013 alle ore 13:13
    Fragmenta, 17 marzo 2012

    Vorrei che  considerassi le mie braccia
    come il luogo in cui
    tu possa dissolvere le delusioni del tuo presente
    e vorrei essere il principio e la fine di ogni tuo giorno
    la ragione della tua felicità o del tuo dolore.
    Io ti porterò a casa
    amore
    soprattutto quando sarai confuso sul dove andare 
    e nei miei occhi troverai
    la guida e la forza di chi ti ama.
    E non riesco a considerare
    di restare lontana
    da quel senso di appartenenza
    che ci lega come corde dello stesso nodo.

  • 23 giugno 2013 alle ore 11:51
    Fragmenta, 8 aprile 2012

    Anche se vivo al buio
    lascerò sempre entrare la luce.
    Non importa se aspetterò la mia eternità
    sarò sempre una porta aperta.

  • 23 giugno 2013 alle ore 11:47
    Fragmenta, 22 giugno 2012

    Ti spoglierei di tutto
    dei tuoi dubbi esistenziali
    del mal di vivere
    dell'infelicità che hai radicata come un dogma nel cuore.
    Così nudo, saresti il mio uomo ideale.

  • 23 giugno 2013 alle ore 11:45
    Fragmenta, 14 luglio 2012

    Ho in testa milioni di sfumature di colore
    tante quante le parole che ti vorrei dire
    eppure ti guardo e resto zitta
    indecisa sull' idea del disegno da realizzare.