username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Clara Sanchez

in archivio dal 01 mar 2012

01 marzo 1955, Guadalajara - Spagna

segni particolari:
Mi è capitato anche di scrivere sceneggiature per la televisione.

mi descrivo così:
Sono una scrittrice spagnola che per i suoi lavori prende spunto dai costumi e dagli usi popolari.

07 aprile 2015 alle ore 10:45

Le mille luci del mattino

di Clara Sanchez

editore: Garzanti

pagine: 263

prezzo: 15.81 €

Acquista `Le mille luci del mattino`!Acquista!

"Le mille luci del mattino", nuovo libro della Sánchez è già un must. Appena uscito ha scalato tutte le vette di lettura, spopolando in tutta Europa. Sarà merito della fama dell'autrice? Probabilmente. L'unica certezza è che il volume è sui generis, un nuovo stile ed una trama articolata che si distanzia molto dai precedenti libri della scrittrice spagnola. Lei stessa lo ha definito un "romanzo urbano", forse perché il racconto si articola intorno ad un palazzo di vetro e acciaio, sede di una famosa società. Le vite dei protagonisti si svolgono all'interno dell'edificio ed anche fuori risentono del suo fascino. Come una falena che gira intorno ad una luce sino a consumarsi per essa. La trama è ricca di segreti e misteri che legano storie e sviluppano trame inaspettate.
"Hai paura delle tue certezze? Hai paura di fare domande? Non fermarti. Ogni luce ha la sua ombra". Come in uno spettacolo teatrale, i personaggi entrano ed escono dalla scena, legati tra loro da oscuri segreti e amori clandestini. Nulla e nessuno è come appare. Degno delle dicotomie pirandelliane, il libro narra sentimenti ed emozioni vitali, mostrandoli e nascondendoli con dialoghi e riflessioni che spaziano tra passato e presente. La scrittrice con eleganza e sensibilità studia e mette a nudo l'animo umano con virtù e debolezze, i sentimenti regnano sovrani ma il racconto si presenta lento e non decolla. Nonostante lo stile unico di Clara Sánchez, il libro potrebbe risultare lungo ed a tratti noioso, poiché un dialogo può creare dei rimandi e creare nuove storie. Un filo di Arianna senza destinazione, meno incantevole dei precedenti lavori letterari dell'autrice che hanno incantato e rapito milioni di lettori. Ma tutto ha una fine, tranne "Le mille luci del mattino".

recensione di Fabiana Traversi

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento