username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

in archivio dal 01 dic 2013

Cristina Conte

18 giugno 1989, Bari - Italia

elementi per pagina
  • 15 dicembre 2013 alle ore 13:12
    Senza titolo

    Come comincia: Lei sorrideva sempre. Sorrideva al sole quando usciva di casa e alla luna al suo ritorno. Sorrideva anche quando la sua giornata era stata orribile. Sorrideva per il respiro, per i profumi, per i sapori, perchè qualche volta le persone ricambiavano i suoi sorrisi e questo le dimostrava che c'era ancora un po' d'amore nel mondo. In quegli istanti avrebbe voluto aprire le braccia e correre incontro al vento che le accarezzava i capelli ma aveva paura che, se l'avesse fatto, tutti l'avrebbero ritenuta strana. Un giorno non riuscì a resistere al richiamo del vento, corse più veloce che poteva e tra le risate dei passanti con sua immensa sorpresa spiccò il volo e scomparve tra le nuvole. Da quel giorno nessuno la vide più e ora tutti la chiamano speranza.