username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Ensitiv Sensitivo

in archivio dal 04 mar 2013

15 marzo 1979, Firenze - Italia

segni particolari:
Mi chiamo semplicemente Ensitiv, non perchè debba mantenere chissà quale mistero, ma perchè pronunciare questo nome mi fa stare bene e spero che faccia stare bene anche gli altri. E' un nome che parte con la bocca semiaperta, come se fosse un sorriso.....e....

mi descrivo così:
Non amo essere un dispensatore di futuro o veggenze, mi piace di più considerarmi un semplice abbraccio o una stretta di mano; un momento rilassante o una parola saggia; una spalla su cui riposare per qualche minuto il vostro stress o un soffio di vento per rinfrescarvi dalle fatiche della vita..e.

28 marzo 2014 alle ore 20:51

Zero a Religione

Il racconto

" Non è che io non credo in Dio, io ci credo fermamente, credo in un Dio accentratore dell' Energia Universale, bilancia degli equilibri Cosmici, scintilla di Vita di ogni essere e creatura. Io credo in un Dio supremo a tal punto da non aver nemmeno la voglia di giudicarci . La differenza tra la mia " religione " e le altre è che io non lo cerco in chiese, moschee, templi, rituali, pergamene, o stauette. Non lo cerco nei testi sacri, nelle tradizioni o nei sacramenti. Io cerco Dio in ogni gesto gentile, in ogni buona azione, in ogni stretta di mano sincera o nel semplice miracolo della procreazione. Lo trovo nello sguardo di un canino impaurito, o nella lacrima di un sentimento ferito, lo vedo nei passi lenti degli anziani e nei colori dei fiori. Lo ammiro uscire in tutti i sorrisi dei bambini e amo ascoltarlo in quello strano brusio che fa un gatto quando è rilassato. Da sempre l'uomo a cercato di dare un'immagine a Dio, un ruolo, un compito, quando sarabbe bastato cercare un specchio e guardasi intorno. "

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento