username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Francesco Giuliano

in archivio dal 13 set 2011

Idria - Italia

segni particolari:
Barba bianca e capelli radi. Scrivo e pubblico articoli di Didattica della chimica in "CnS" (SCI) e in "Scienze & Ricerche" (AIL), in www.latinainvetrina.it, in www.buongiornolatina.it e in http://educa.univpm.it. Aborro la separazione della cultura umana, che è una e una sola.

mi descrivo così:
I romanzi:I sassi di Kasmenai,Il foglio;Come fumo nell'aria, Prospett.Ed.;Il cercatore di tramonti, Il foglio; L'intrepido alchimista,SensoInversoEd.; Sulle ali dell'immaginazione,Aracne. Le poesie: M'accorsi d'amarti;Quando bellezza m'appare;Ragione e sentimento;Voglio lasciare traccia,Libr.Ed.Urso

03 luglio 2012 alle ore 18:57

Il cercatore di tramonti

di Francesco Giuliano

editore: Ass. Culturale Il Foglio

pagine: 225

prezzo: 13,50 €

Acquista `Il cercatore di tramonti`!Acquista!

Una grande confusione emotiva fa da sfondo alla "storia perfetta": Remo e Clara alla fine del loro lungo rapporto.
Una storia d'amore che ha portato a investire nell'altro il proprio tempo e tanti sentimenti, emozioni, sogni. Una storia d'amore caratterizzata proprio dall'abbandonarsi all'altro, amarlo, nel senso più puro e disinteressato del termine o, più semplicemente, in modo completo.
L'altro è il punto di riferimento: ma cosa succede quando viene a mancarci? Semplicemente ci manca! Ecco allora, sopraggiungere il senso di solitudine che nasce e cresce ogni giorno con prepotenza e si accompagna alla volontà di fare qualche passo indietro. Ci si chiede se è stata davvero la cosa giusta, se davvero l'altra persona, o noi stessi, non potevamo più dare niente all'altro.
Ci facciamo del male ripensando a tutto quello che abbiamo passato perchè quando una storia d'amore finisce, spesso sono i bei ricordi a tornare alla mente (prima di quelli brutti) e, i bei ricordi si nutrono di nostalgia e di bisogno dell'altro.
I ricordi sono preziosi, ma si dev'essere capaci di apprezzarli piuttosto che metterli da parte e, semmai, bisogna imparare dagli errori passati per essere capaci di aprirsi una nuova strada.
Perchè allora parlare di "storia perfetta"?
Perché la composizione della trama è perfetta, come quella di una fotografia al tramonto in cui il soggetto (Remo) è posto al bordo estremo della scena e, sulla verticale che regola profondità dello scatto, dà un ampio respiro all'intera immagine.
La luce ed i caldi passaggi tonali allora diventano splendidi e carichi di significato e rispecchiano un sentimento profondo che parte dal cuore, caldo come l'ultimo abbraccio, dolce come il viso di un bambino, misterioso e infinito come la vita stessa.
La poesia del momento è leggera come un tramonto d'estate e spontanea come l'amore. E tutto questo è riassunto dall'idea che quell'attimo è veramente perfetto, proprio perchè anche se breve, è eterno.

recensione di Francesca Arangio

Commenti
  • Daniela Domenici Chi è un cercatore di tramonti? Nel nostro immaginario collettivo il termine “cercatore” è da sempre abbinato a “oro” nel lontano Far West americano. Invece il protagonista di questo libro di Francesco Giuliano, docente di chimica di origine siciliana ma da tempo residente a Latina, è un cercatore di tutt’altro, di qualcosa di non tangibile e quantificabile: i tramonti. Molti di noi si saranno fermati, talvolta, a osservare, magari insieme alla persona amata, il calar del sole sull’orizzonte, nell’esatto momento del tramonto, con il cielo terso e avranno avuto delle percezioni particolari, inesprimibili, che possono aver luogo solo in quel’attimo magico, una sorta di carpe diem, un cogliere l’attimo fuggente quando il sole, prima di immergersi nel mare, emana un particolare raggio verde che dà serenità, appagamento, tranquillità. Di questo è convinto il protagonista di “Il cercatore di tramonti”, Remo, un uomo poco più che trentenne, che lavora nel campo della chimica (come l’autore) e che dopo aver subito, non senza tentare di ribellarsi, la fine del suo unico e lunghissimo rapporto d’amore con Clara, una coetanea che fa il medico, prova a cercare un po’ di pace allo straziante dolore dell’abbandono davanti a un tramonto sul mare. E proprio lì avrà luogo l’incontro determinante con Michaela, una giovane che stravolgerà la vita del protagonista, che cambierà la sua visione dell’amore e lo porterà a maturare e a dare nuove priorità al rapporto sentimentale. Dalla seconda di copertina “un romanzo per giovani e per adulti e per chi è interessato a questioni socio-teo-filosofico-scientifiche e sentimentali e a problemi di coppia”: un obiettivo non indifferente che l’autore affronta con impegno e serietà.

    10 ottobre 2012 alle ore 10:05


Accedi o registrati per lasciare un commento