username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Francesco Giuliano

in archivio dal 13 set 2011

Idria - Italia

segni particolari:
Barba bianca e capelli radi. Scrivo e pubblico articoli di Didattica della chimica in "CnS" (SCI) e in "Scienze & Ricerche" (AIL), in www.latinainvetrina.it, in www.buongiornolatina.it e in http://educa.univpm.it. Aborro la separazione della cultura umana, che è una e una sola.

mi descrivo così:
I romanzi:I sassi di Kasmenai,Il foglio;Come fumo nell'aria, Prospett.Ed.;Il cercatore di tramonti, Il foglio; L'intrepido alchimista,SensoInversoEd.; Sulle ali dell'immaginazione,Aracne. Le poesie: M'accorsi d'amarti;Quando bellezza m'appare;Ragione e sentimento;Voglio lasciare traccia,Libr.Ed.Urso

22 novembre 2012 alle ore 15:25

Bivio

Un giorno trastullandomi
all’ombra delle fronde spoglie
dei robusti e folti alberi
di una selva a sprazzi illuminata
dai deboli raggi solari
con la mente tra pensieri fissi
improvvisamente
innanzi ad un insolito bivio capitai.
Due targhe vi segnalavano
da una parte “vizio”
dall’altra “virtù”.
Come un novello Eracle
allora mi considerai
e del problema alla soluzione aspirai.
Preferenza subito  da fare non capii.
Allora dei tempi di scuola mi ricordai
di queste parole il senso:
“vizio” dalla retta via devia!
“virtù” l’uomo nobilita
e forza e valore gli dà!
Al  “vizio” ricorrono  i sensi
mentre la “virtù” al soffio vitale vigore dà.
A pensare mi misi
e come Eracle
sulla strada della virtù m’avviai.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento