username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Friedrich Hölderlin

in archivio dal 27 feb 2015

20 marzo 1770, Lauffen am Neckar - Germania

07 giugno 1843, Tubinga - Germania

segni particolari:
Ho vissuto gli ultimi trentasei anni della mia vita in stato di pazzia, senza smettere di scrivere. Nell'ultimo periodo firmavo le mie poesie con il nome di "Scardanelli" e le datavo con fantasia. 

mi descrivo così:
Sono stato uno dei maggiori poeti tedeschi. Mi sono laureato in teologia e i miei compagni di studio all'Università di Tubinga erano Hegel e Schelling.

27 febbraio 2015 alle ore 12:37

Diotima

Vieni e placami questo Caos del tempo come allora,
delizia della celeste Musa, gli elementi hai conciliato!
Ordina la convulsa lotta coi tranquilli accordi del cielo,
finché nel petto mortale ciò ch’è diviso si unisca,
finché l’antica natura dell’uomo, la placida grande,
fuor dal fermento del tempo, possente e serena si levi.
Torna nei miseri cuori del popolo, bellezza vivente,
torna all’ospite mensa, nei templi ritorna!
Ché Diotima vive come i teneri bocci d’inverno,
ricca del proprio spirito, pure ella cerca il sole.
Ma il sole dello spirito, il mondo felice è perito
e in glaciale notte s’azzuffano gli uragani.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento