username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gabriella Stigliano

in archivio dal 05 lug 2013

Napoli - Italia

mi descrivo così:
M'incanta l'arte e anche l'arte delle parole che genera poesia, storie, visioni, emozioni e sensazioni. Esprimo a modo mio l'assurdo mondo che mi ritrovo dentro.

26 luglio alle ore 18:42

Colui che...

Vagava per le strade,
cantava a voce bassa,
guardava il cielo
e mangiava le nuvole,
rideva da solo
e piangeva nel vento,
forse perché ricordava
e ogni sera alla luna,
il suo sguardo accostava,
rapito e incantato,
con un sogno stretto al petto
e nella mente
la metà dei suoi anni,
così si addormentava
colui che, ormai, il dolore
a spasso portava.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento