username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gabriella Stigliano

in archivio dal 05 lug 2013

Napoli - Italia

mi descrivo così:
M'incanta l'arte e anche l'arte delle parole che genera poesia, storie, visioni, emozioni e sensazioni. Esprimo a modo mio l'assurdo mondo che mi ritrovo dentro.

13 gennaio alle ore 18:55

Ho allestito la scena del mio muto dolore

Ho allestito la scena
del mio muto dolore,
sta per aprirsi il sipario
del mio fatiscente teatro,
con un solo spettatore.
Lo spettacolo ha inizio,
tante maschere
prendono vita sul mio volto
e come un carnevale
ridono, scherzano
e inscenano l'assurdo
per ribaltare il reale,
l'amore ha le sue lacrime
che in segreto fanno male,
le copro e le tingo di dorato
come se fossero stelle,
l'amore ha la sua luce
che può illuminare o perdersi
nella notte.
Sul palco la vita parla
attraverso la finzione,
ma racconta verità,
aprendo i sigilli del cuore,
le vecchie ferite
si truccano di gioie,
sta a noi guarirle,
dopo averle trovate
sotto strati di cerone.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento