username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gabriella Stigliano

in archivio dal 05 lug 2013

Napoli - Italia

mi descrivo così:
M'incanta l'arte e anche l'arte delle parole che genera poesia, storie, visioni, emozioni e sensazioni. Esprimo a modo mio l'assurdo mondo che mi ritrovo dentro.

20 giugno alle ore 19:21

IL CENTAURO

Il centauro giungeva
da terre segrete,
era una creatura possente,
ma mortale,
per metà era umana
e per metà animale.
Era istinto che bramava,
era pensiero lucido
ed il suo arco
al cielo tendeva.
La sua saggezza
contrastava
la sua natura selvaggia,
si rifugiava
in una sua solitudine
dove portava
il suo coraggio
e tutto il suo sentimento,
lasciato inciso
sulle pietre che scolpiva
quando s'innamorava
e nei suoi occhi
la sera ombrosa
s'addensava.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento