username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gabriella Stigliano

in archivio dal 05 lug 2013

Napoli - Italia

mi descrivo così:
M'incanta l'arte e anche l'arte delle parole che genera poesia, storie, visioni, emozioni e sensazioni. Esprimo a modo mio l'assurdo mondo che mi ritrovo dentro.

19 luglio alle ore 23:10

Il suo canto mi portava nel vento

Aveva gli occhi
che mi guardavano dentro
e rimaneva il silenzio
a caderci addosso;
mi innamoravo da lontano
ad ogni incontro
ed ogni volta che avevamo
il coraggio di prenderci per mano.
Aveva la fronte pensierosa
e le spalle su cui poggiava
il passato,
la mia meraviglia si celava
in un paio di lacrime
che di nascosto asciugavo.
Aveva il mio intero
sguardo d'amore
anche se i miei occhi abbassavo,
il suo canto
mi portava nel vento,
verso un sogno d'infinito.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento