username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

George Gordon Byron

in archivio dal 17 feb 2001

22 gennaio 1788, Londra - Inghilterra

19 aprile 1824, Missolungi - Grecia

segni particolari:
Ho vissuto a Ginevra con gli Shelley.

mi descrivo così:
Amo i miei eroi pieni di passione, in fondo mi assomigliano!

21 marzo 2006

Ella passa radiosa

I.

Ella passa radiosa, come la notte
Di climi tersi e di cieli stellati;
Tutto il meglio del buio e del fulgore
S'incontra nel suo sguardo e nei suoi occhi
Così addolciti a quella luce tenera
Che allo sfarzo del giorno nega il cielo.


II.

Un'ombra in più, un raggio in meno, avrebbero
Guastato in parte la grazia senza nome
Che ondeggia sulla sua treccia corvina
O dolcemente la illumina in volto,
Dove pensieri limpidi e soavi
Pura svelano e preziosa la dimora.

III.

Su quella guancia, sopra quella fronte,
Così dolci, serene ma eloquenti,
I sorrisi avvincenti, i colori accesi
Parlano di giorni volti al bene,
Di un animo che qui con tutto è in pace,
Di un cuore che ama innocente!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento