username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Giovanni De Simone

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Giovanni De Simone

  • 12 giugno 2012 alle ore 14:33
    DOPO LA SUA PARTENZA

    non portatemi più fiordalisi
    ma rossi giacinti
    quando il sole
    si dissolve retro i monti
    e la terra si copre
    col suo nero mantello
    indosso il mio verde pigiama
    e vado a dormire con “palla di neve”
    che lei tanto amava.

  • 07 giugno 2012 alle ore 14:11
    Haiku 6

    gocce di luna
    cadono sulle acque-
    pesci d'argento.

  • 04 giugno 2012 alle ore 14:27
    HAIKU 5

    baci di rosa
    cadano fra i seni
    brucia amore

  • 01 giugno 2012 alle ore 9:00
    Haiku 2

    senza rumore
    una goccia di rugiada
    beve la terra

  • 01 giugno 2012 alle ore 8:58
    HAIKU 1

    spire di ombre
    tagliate dall'alba-
    una donna piange

  • 30 maggio 2012 alle ore 15:53
    RESTI D'AMORE

    un foglio di carta
    strappato
    appallottolato
    buttato
    recuperato
    incollato
    stirato
    conservato:
    non parole
    resti d'amore

    dietro i ricordi
    alti ricordi ma...
    la morte è morte

    Ancora resti d'amore
    l'alone
    sul pezzo di carta.

  • 29 maggio 2012 alle ore 11:43
    Penso a te

    notte tiepida
    profumo di gelsomino
    tu vieni a bussare
    alla porta del mio cuore
    ed ecco che
    sull'ombra di una foglia
    la luna
    posa le mie pene
    lotto contro il vento della tristezza
    mi perdo
    poi
    in un silenzio profondo
    sfinito
    respiro
    immobile
    il fiato dei tuoi baci
    chiedo al cuore
    che possa durare di più
    ma la realtà
    testimone del tempo
    ritorna
    in immagini di fragili parole tra noi
    nel dubbio dei sentimenti
    la ragione vacilla
    e sono
    uccello senza ali

  • 28 maggio 2012 alle ore 12:04
    Tu & IO

    Tu & IO

    Tu
    mia dolce micina
    giochi col gomitolo
    del mio cuore
    Io
    tenero micione
    carezzo azzurri sogni
    del nostro amore

    Tu madre
    abbaia

  • 27 maggio 2012 alle ore 11:22
    TI HO CERCATA

    TI HO CERCATA

    ti ho cercata
    nella voce del vento
    ti ho cercata
    nel canto del mare
    non ti ho trovata
    eri nella luce del giorno

    ti ho cercata
    nella luce del giorno
    ti ho cercata
    nel buio della notte
    non ti ho trovata
    eri nel chiarore dell'alba

    ti ho cercata
    nel chiarore dell'alba
    ti ho cercata
    nel sorriso della luna
    non ti ho trovata
    eri nel profumo dei fiori

    ti ho cercata
    nel profumo dei fiori
    ti ho cercata
    nel volo delle farfalle
    non ti ho trovata
    eri nel verde delle foglie

    ti ho cercata
    nel verde delle foglie
    ti ho cercata
    nel canto dell'usignolo
    non ti trovata

    ti ho trovata
    nell'imo del cuore

  • 25 maggio 2012 alle ore 18:46
    APORIA ESTIVA

    APORIA ESTIVA

    Gli uccelli cantano in barattoli
    a tempo di fragole:
    non hanno più l'urgenza del verde
    gli alberi hanno bluse di tela e jeans
    e le giornate pezzi di ricambi
    Il giallo sole
    - uscito dall'uovo -
    accompagna il giorno con l'auto
    Se la prende comoda
    evita di morire nel giro
    Raccoglie colori, umori e odori
    per sparali in faccia alla notte
    Non serve a niente
    pensare all'acqua perduta:
    la corteccia spugnosa
    ha la forma desiderata
    e sorride
    aprendo i fiori della gola
    Solo il  cielo va a piedi nudi
    negli occhi del mare invisibile
    Afferra la vacca per la coda
    la getta zampe all'aria
    in un'oasi di pace
    e stanco morto si siede
    su una grossa sfera rossa
    Niente di grave:
    nascondete le bottiglie di plastica
    sotto le pietre dei sogni

  • 24 maggio 2012 alle ore 16:26
    IO & TU

    E' strano
    svegliarsi al canto del gallo
    senza l'ansia della solitudine

    IO
    ospite senza pace
    che nella tua casa
    porto la mia ombra visitatrice
    e la valigia delle mie pene
    alzo la testa
    al richiamo del mio nome

    TU
    dolce e forte padrona
    salvi il tempo perduto dell'attesa
    nel cuore foderato d'acciaio
    sbucciando pensieri
    che danno impeto
    al mare di desio celato

  • 21 maggio 2012 alle ore 17:41
    Rimpianto

    canto d’usignolo
    che ondeggi nell’azzurro
    entri indeciso
    nel mio spento cuore
    quale canto di vita.
    Ah! Amore, amore mio
    ora so cosa ho perduto
    e
    rimugino, rimugino … la felicità
    Il giorno piange
    e affida al vento nostalgico
    le sue pene e le sue paure
    ma
    io t’amo più della luce
    che taglia la nebbia dei tuoi dubbi.

  • 18 maggio 2012 alle ore 14:30
    Palcoscenico

    PALCOSCENICO

    Nel muto desiderio della notte
    le luci brillano ammiccanti
    unendosi in un punto
    alla fine del lago
    che lasciato il suo gioco di colori
    si stende  tappeto vellutato
    macchiato di corrusco giallo lunare

    Sul palcoscenico di una stella
    l’amore recita
    la sua farsa sentimentale

    Non c’è finale:
    il vento di nascosto
    ruba le parole
    e le nasconde nel silenzio.

  • 15 maggio 2012 alle ore 14:50
    Non cerco...

    Non cerco la mano
    che carezza e se ne va
    lasciando il freddo della solitudine

    Non cerco la voce
    che consola e se ne va
    lasciando la tristezza del silenzio

    Non cerco la fiammella
    che illumina e muore
    lasciando la paura del buio

    Cerco la luce
    che illumina il cammino
    cerco la voce
    che rallegra il cuore
    cerco la mano
    che rimane sulla fronte

  • 13 maggio 2012 alle ore 9:49
    NEL MIO CUORE

    Nel mio cuore 
    quale tremito di pioggia
    l’ultima voce del silenzio
    inumidisce il canto
    che albeggia  sulle sponde di cristallo
    di uno spartito d’amore.

    Il vento vagabondo
    -senza archetto –
    cerca note d’azzurro
    su un vecchio Stradivari
    e getta  folate di caldo
    sulla rosa tra le rose
    staccando petalo dopo petalo
    L’amore li raccoglie
    e l’infila 
    con fibre di sole
    per donare una collana al giorno
    che mi porta il suo viso
    e il suo sorriso.

    Lasciami andare via
    ti prego
    lasciami andare dove i ricordi
    sono pezzi di notte
    e la luna
    vecchia
    di blando chiarore.

    *