username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Giovanni Soriano

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Giovanni Soriano

  • 14 luglio 2007
    Da solo

    Lento come il tuo respiro
    vado per strada
    da solo

     

    rimpiango il mio passato
    di poeta infranto
    i fiumi scorrono sull’asfalto
    e brillano
    sotto i lampioni rotti

     

    l’urlo della sirena
    mi sveglia
    è un brutto sogno
    quello che faccio
    ogni notte.

  • Lascia parlare il mio mare
    di notti lontane
    la sete è lunga
    quando compare l’aurora

     

    nell’ora del grande digiuno
    voglio lasciare la morte di stucco
    come uno stacco
    di musica jazz
    che vibra
    nel sole
    al mattino.