username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Giuseppe Fava

in archivio dal 04 apr 2007

1925, Palazzolo Acreide, Siracusa

1984, Catania

segni particolari:
Fui un personaggio carismatico, apprezzato dai miei collaboratori per la professionalità e il modo di vivere semplice. Sono stato direttore responsabile del "Giornale del Sud" e fondatore de "I Siciliani", primo vero giornale antimafia in Sicilia; il film "Palermo or Wolfsburg", di cui ho curato la sceneggiatura, ha vinto l'Orso d'oro al Festival di Berlino 1980. Sono stato ucciso nel gennaio 1984 e per il delitto sono stati condannati dei membri del clan mafioso dei Santapaola. Sono considerato il primo intellettuale ucciso da Cosa nostra.

mi descrivo così:
Sono stato uno scrittore, giornalista e drammaturgo italiano, oltre che saggista e sceneggiatore.

04 aprile 2007

Giuseppe Fava dixit:

Io ho un concetto etico del giornalismo. Ritengo infatti che in una società democratica e libera quale dovrebbe essere quella italiana, il giornalismo rappresenti la forza essenziale della società. Un giornalismo fatto di verità impedisce molte corruzioni, frena la violenza la criminalità, accelera le opere pubbliche indispensabili. pretende il funzionamento dei servizi sociali. Tiene continuamente allerta le forze dell’ordine, sollecita la costante attenzione della giustizia, impone ai politici il buon governo.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento