username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Italo Calvino

in archivio dal 17 gen 2002

15 ottobre 1923, Santiago de Las Vegas - Cuba

19 settembre 1985, Siena

segni particolari:
Cesare Pavese s'innamorò del mio romanzo d'esordio, Il sentiero dei nidi di ragno.

mi descrivo così:
Mi piace riflettere sulla storia e le società contemporanee utilizzando vari generi, dal realistico al fantastico.

05 febbraio 2015 alle ore 9:49

Italo Calvino dixit:

Alle volte uno si crede incompleto ed è soltanto giovane.

Commenti
  • Luciano Ronchetti Beh, caro CALVINO...tu hai perfettamente ragione, ma io rispondo al tuo aforisma con i seguenti pensieri: il primo, che è anche il mio, è "alle volte uno si sente arrivato ma è soltanto diventato vecchio"; il secondo, invece, è "la vita è come aprire una finestra, affacciarsi da quella finestra e poi richiuderla". E' una frase che ascoltai in tivù, ad opera di Enzo Biagi, qualche anno fa, anzi, probabilmente più di un decennio fa (non ricordo bene, ora...colpa dei neuroni fuori posto: a volte, o forse dei virus - tantissimi - che sono nell'aria!); quella frase l'ho inserita anche in una poesia (si intitola "La vita è...") che ho passato nel mio profilo sul blog. Sta a significare, come il mio pensiero stesso, che la vita è un nulla, è un battito d'ali d'una farfalla (non a caso le farfalle, dal momento in cui smettono di essere crisalidi, restano al mondo pochissimo, giusto il tempo di fecondare: alcune specie non vivono più di quindici giorni, altre ancora meno!), come la fiammella accesa d'una candela che d'improvviso si spegne, come il tempo di aprire e chiudere una finestra, appunto...e di colpo ti senti arrivato, anzi, sei diventato vecchio! Certo, caro CALVINO, il tuo pensiero si riferisce ad un'altra cosa, al non essere mai "arrivati" dal punto di vista intellettivo e da quello intellettuale (da bravo, bravissimo intellettuale come eri tu, hai pensato bene di formulare questo pensiero!), forse, si rifà ad un vecchio proverbio: "c'è sempre tempo per imparare", non si smette mai di imparare, conoscere e viaggiare col pensiero, la fantasia e la forza dell'immaginazione (o almeno non si dovrebbe mai farlo!)...ma siamo poi davvero sicuri di averlo tutto quel tempo, a disposizione? A volte non lo abbiamo, spesso non ci basta!

    25 maggio alle ore 8:37


Accedi o registrati per lasciare un commento