username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Laura Lapietra

in archivio dal 24 set 2017

02 maggio 1980, Bari - Italia

mi descrivo così:
Amante dell'arte in tutte le sue forme e colori.

07 marzo alle ore 19:47

Mareggiata Del Cuore

Onde ineluttabili su di noi a cancellare ogni antico respiro incompreso tra di noi, nelle fredde folate di silenzi celati dai risentimenti. Onde gelate a deturpare tutto ciò che ci circonda sottopelle in questo mare immenso nella sua tempesta di pieno inverno, eppure il suo rumore non dona sgomento se ascoltato piano con il cuore seppur in frantumi, e la sua forza assume forma nell'illusione seppur residua tra gli scogli della vita. Oh, se questo mare fosse più calmo! O almeno per un istante tra le tue ferme braccia ritroverei pace, ma ormai discosta è quella stagione in cui quiete e felicità navigavano a pari passo nel destino dell'anima intrecciate nelle nostre arterie portandoci sulla cresta dell'onda inappuntabile, quella dell'amore, il nostro amore! Ormai arenato. Oh amore, amore spento da un cielo piombo ostile ai nostri sogni spazzati via con un sol colpo da quel livido vento tra le mani colme di fuoco bramanti ed esigenti dai nostri sentimenti da donare l'un l'altro. Oh, se questo mare fosse calmo, non ascolterei più il suo fragoroso vocio mentre mi sottolinea con furore lampi e tuoni sui nostri sguardi sgualciti e consumati dalla nostra fatale fine! Se solo fosse calmo questo mare, non ci scaraventerebbe con inaudita violenza alla deriva delle nostre bramosie costringendoci alla infausta deriva di una amara fine, tra i nostri confini sconfinati tra le onde di questo impetuoso e irruente tumultuoso mare, come il nostro cuore ormai inabissato inghiottito tra le onde schiumose e veementi dispersi nei suoi più profondi ricordi che solo in questo maestoso mare, contraddittorio, può sopravvenire!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento