username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Lora Boccardo

in archivio dal 29 giu 2015

04 marzo 1948, Torino - Italia

segni particolari:
Nessuno

mi descrivo così:
Scrivo per piacere personale. Non ho quindi una biografia in questo senso e non ho mai pubblicato niente, tranne che sul mio profilo di Facebook nelle "note".

17 luglio 2015 alle ore 13:31

Ciò che conta

Il racconto

Oggi, tornando a casa a piedi, come al solito, sono passata davanti ad un bar trattoria, anzi più che davanti, proprio in mezzo, perchè non mi sono accorta di camminare fra l'ingresso e i tavolini all'aperto oltre il marciapiedi. Di solito sto attenta e giro intorno, ma forse ero distratta. Meglio così perchè ho potuto assistere ad una bellissima scena: mamma e bambina che pranzavano insieme, una di fronte all'altra, e ridevano mentre toglievano i gusci dalle vongole che condivano un bel piatto di spaghetti. D'improvviso mi sono trovata nel 1956, all'età di otto anni, con mio padre, in un ristorante di Livorno (o Piombino?) accanto all'imbarco dei vaporetti che partivano per l'isola di Capraia. Il ristorante si chiamava "Amico Fritz" e un cameriere molto gentile "La Signorina cosa desidera mangiare?" Ero talmente emozionata che non mi uscivano le parole. Ma poi..ravioli al sugo e per secondo prosciutto cotto e, culmine di tutti i miei sogni, patatine fritte "dei sacchetti". Mai dimenticato quel pranzo con mio padre!
E oggi, guardando la bambina, ho visto che ha l'età giusta perchè il ricordo di questo pranzo con la sua mamma rimanga indelebile nella sua memoria per tutta la vita. Un ricordo che le renderà più sopportabili i momenti meno felici. :))

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento