username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Lorenza Bonomi

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Lorenza Bonomi

  • 28 dicembre 2010
    Troppo lontani

    Troppo lontani...


    Gli occhi non mettono a fuoco


    la solitudine.


    Lo sguardo sfugge nell'infinito


    e si perde.

  • 28 dicembre 2010
    Un fazzoletto

    Un fazzoletto di seta sul cuore


    difende un ricordo.


    Con impalpabile leggerezza


    lo nasconde.

  • 28 dicembre 2010
    Gemito

    Gemito di piacere


    invadi il cervello.


    Penetra nell'anima.


    Vieni con lui...


    Portami la sua voce.

  • 28 dicembre 2010
    Io ci sarò

    Io ci sarò


    quando stanco di camminare


    vorrai essere portato.


    Ci sarò


    quando ebbro di parole


    vorrai solo silenzi.


    Ci sarò


    quando anche i gesti faranno


    rumore.


    Ci sarò


    e sarò Te,


    in ogni Tuo desiderio.


    Per mano ti accompagnerò


    verso l'oblio.

  • 28 dicembre 2010
    Silenzi

    Silenzi dolorosi


    senza emozioni.


    Complicità mancate.


    Nulla squarciato


    da invisibili ferite.


    Attese vane.

  • 28 dicembre 2010
    Le tue dita

    Le tue dita


    mi sfiorano distratte.


    Dietro il tuo sguardo


    universi lontani.


    Viaggiatore solitario


    torna indietro.

  • 28 dicembre 2010
    Scegli i gesti

    Scegli i gesti con cura.


    Spogliami.


    Elimina gli orpelli.


    Leva il superfluo.


    Denudami l'anima.


    E per una volta,


    solo una,


    annullati.

  • 28 dicembre 2010
    Vorrei

    Vorrei


    vederti felice,


    affogare in un'emozione,


    fremere per una carezza


    per un sussurro.


    Vorrei


    che tu provassi


    la complicità


    dei sentimenti.


    Essere io


    ad accompagnarti


    in questo viaggio.


    Ma Tu


    viaggi sempre solo.

  • 28 dicembre 2010
    Sulle ali

    Sulle ali della morte


    mi chiami


    mi desideri


    mi supplichi


    mi sfiori.


    Sulle ali della morte


    stai ancora volando.

  • 28 dicembre 2010
    L'azzurro

    L'azzurro dei miei occhi


    dei tuoi occhi


    del mare


    del cielo.


    Celeste armonia.

  • 28 dicembre 2010
    Il tuo cuore

    Il tuo cuore malato


    batteva per me.


    Lontano da me si è fermato.


    E' stato come


    morire d'amore.

  • 28 dicembre 2010
    I vecchi

    I vecchi ci guardano


    con i loro occhi.


    Infiniti.


    Ci ascoltano


    con un sapere arcaico.


    Sorridono


    e si lasciano sfuggire


    tra le dita


    ciò che non è più.

  • 28 dicembre 2010
    Il tuo sguardo

    Il tuo sguardo


    si appoggiava su di me.


    Penetrava come un amplesso


    non ancora consumato


    e restava nell'aria


    incompiuto.

  • 28 dicembre 2010
    Lo specchio

    Lo specchio riflette,


    solo l'apparenza


    l'immagine di ciò


    che siamo.


    Lo sguardo


    cattura il mistero.

  • 28 dicembre 2010
    Vorrei morire

    Vorrei morire d'amore.


    Bruciare su di una pira di legno profumato


    e come un petalo di rosa


    galleggiare sull'acqua


    spinta dalla corrente


    nell'estremo tentativo


    di ricongiungermi


    a Te.

  • 28 dicembre 2010
    Gli uomini

    Gli uomini


    si trasformano.


    Mostri ghignanti


    trasformano l'amore.


    Le cose non sono più le stesse,


    non più com'erano.


    Ci illudiamo.


    Giochiamo a dadi con il tempo


    assassino di tutto.


     

  • 28 dicembre 2010
    Una notte

    Una notte


    siamo stati così felici


    che le lacrime


    si mescolavano a


    estasi di piacere.


    Lacrime di gioia


    che non appartengono


    a questo mondo.


     

  • 28 dicembre 2010
    Il vento del nord

    Il vento del nord


    taglia la faccia,


    imbianca una pietra,


    penetra nel cuore


    e lo spacca.

  • 28 dicembre 2010
    Ti ho dato

    Ti ho dato i colori


    del cielo,


    usa questa armonia.


    Non aggredire


    la vita.

  • 28 dicembre 2010
    La tua giovane vita

    La tua giovane vita,


    una boa al largo


    alla quale aggrapparmi


    dopo il naufragio.

  • 28 dicembre 2010
    Un vagito

    Un vagito.


    Un volo.


    Un soffio.


    Il nulla.

  • 28 dicembre 2010
    Chiuso l'uscio

    Chiuso l'uscio della vita,


    aperto quello


    dell'eternità.


    Ti ritroverò?

  • 28 dicembre 2010
    Disattese aspettative

    Disattese aspettative


    concretizzate in un  ricordo.


    Il dolore giustifica


    l'illusione.

  • 28 dicembre 2010
    Entra nei miei sogni

    Entra nei miei sogni


    stanotte.


    Ancora una volta


    illudimi con dolcezza.


    Ancora una volta


    esisti.

  • 28 dicembre 2010
    La tua freddezza

    La tua freddezza


    raggela l'aria.


    Un brivido


    mi ferma la mano.


    Ricoprimi col tuo mantello,


    signore della notte,


    scaldami il


    cuore.