username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Luciano Ronchetti

in archivio dal 29 set 2018

03 novembre 1962, Taranto - Italia

mi descrivo così:
Non ho esperienza letteraria pregressa. Libero pensatore, poeta, appassionato di arte, musica, cinema (e altro ancora) nonché "venditore di parole" (in genere, però, alle belle donne, ed anche a quelle meno belle, le regalo!) a cui piace scrivere di tutto - e su tutto: cittadino del mondo intero!

18 settembre alle ore 22:38

Gli indossatori (della sera)

Indossano sempre gli stessi "colori":
forse - chissà - perché non ce ne sono (più) di nuovi!
Dove sono - mi domando - i "colori" (quelli) di una volta?
Dove sono andati a finire: il rosso fuoco della notturna aurora,
o il blu mattino che volava sulle montagne?
Quel rosso e quel blu insieme incendiavano i cuori malati
di tedio e di noia!
Dove sono andati a finire: il giallo a pois
o il verde macchiato di viola? ed il nero mandarino
che allagavano di gioia la solitudine
dei deserti?
Dove sono andati a finire (tutti) quei "colori"
d'una volta; vecchi e nuovi asprigni
giovani o vecchi sanguigni, acri e forti
ma pur sempre scintillanti di sapori?
Indossano sempre gli stessi "colori"...
gli indossatori della sera: nella bolgia
nel caos, privo di qualunque atmosfera!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento