username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Luciano Ronchetti

in archivio dal 29 set 2018

03 novembre 1962, Taranto - Italia

mi descrivo così:
Non ho esperienza letteraria pregressa. Libero pensatore, poeta, appassionato di arte, musica, cinema (e altro ancora) nonché "venditore di parole" (in genere, però, alle belle donne, ed anche a quelle meno belle, le regalo!) a cui piace scrivere di tutto - e su tutto: cittadino del mondo intero!

20 dicembre 2018 alle ore 11:58

Grazie amore

Se il sole si rifiutasse
di brillare accendilo nel tuo cuore,
se non accadesse ancora t'amerei
senza rancore.
Quando le montagne si sgretoleranno
e cadranno in mare
io e te ci saremo ancora, amore mio.
Gentile donna di rugiada
ti dono tutto me stesso,
tutto me stesso e niente di più.
Piccole gocce di pioggia rossa
sussurrano al dolore, sulle nostre lacrime
bussano: lacrime di amore ritrovate.
Il mio amore per te è duro
come una goccia
di primavera.
Con te non c'è ritorno,
insieme andremo fino alla morte.
Amore mio, mio amore bellissimo
amore mio, mio amore
sei tu mio amore grande.
La mia musa del perdono
l'ispirazione tu sei per me,
guardami negli occhi...
non vedi che io
sto piangendo per te?
Il mio mondo
sorride a causa tua:
gioco di sguardi, giuoco di donna bambina!
Il mio mondo sorride, la tua mano
nella mia
percorriamo le distanze,
non ucciderlo il mio cuore...
Grazie a te sarà fatto:
perchè tu sei l'unico mio amore.
Felicità, non essere più triste...
grazie a te sono contento.
Ma se il sole si rifiutasse
di brillare
e le montagne si sgretolassero
e cadrebbero in mare,
ti amerei ancora;
ci saremo ancora io e te!

Taranto, 8 novembre 2018.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento