username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Luciano Ronchetti

in archivio dal 29 set 2018

03 novembre 1962, Taranto - Italia

mi descrivo così:
Non ho esperienza letteraria pregressa.Libero pensatore,poeta, appassionato di arte, musica,cinema (e altro ancora), sport nonché "venditore di parole" (in genere, però, alle belle donne, ed anche a quelle meno belle, le regalo!) a cui piace scrivere di tutto - e su tutto:cittadino del mondo intero

11 marzo alle ore 8:16

[Io non credo...] - Mosca non crede alle lacrime

Io non credo
non ti credo
io non ti credo
Occidente.
Non credo ai tuoi 
timori
non credo alle tue
lacrime
alle tue paure,
non ho paura io
non ho più paura
non ho più paura 
della morte io
dov'eri tu
quando mano assassina
uccideva Malcolm X?
dov'eri tu
quando Jan Palach
e gli studenti di San Venceslao
si davano fuoco davanti al mondo?
dov'eri tu
quando a Tienanmen
morì la libertà?
io non credo
alle tue lacrime...
dov'eri tu
quando bombardavano Saigon?
dove sei tu
quando muore un indios
in Amazzonia?
quando un mapuche
muore, solo al freddo
ubriaco di miseria?
quando muore un homeless
in una strada buia
su una panchina, vicino un binario morto
dentro una tomba sfitta
in un camposanto?
Hai mai pianto per il popolo armeno?
O per una donna tutsi
stuprata eppoi fatta a pezzi?
dove sei tu
quando muore un bambino soldato
in Congo?
o una bambina viene mutilata
da qualche parte ancora
prima di diventare donna?
Je t'accuse...
Rispondi Occidente!
sei complice di tutto questo!
Dov'eri tu
quando assassinavano
John in una fredda sera 
di dicembre a New York?
Dov'eri tu
quando Sarajevo
era straziata e dilaniata
dalle bombe?
sei mai stato nei campi
del silenzio in Cambogia?
hai mai ascoltato le urla 
le grida delle donne di Plaza de Mayo,
quando chiedevano giustizia
per i loro mariti e i loro figli?
Hai mai visto piangere
una donna palestinese?
E'un pianto straziante il suo
cerca il suo uomo
che non rivedrà mai più!
Io non credo
non ti credo ora
io non ti credo
Occidente
non credo alle tue lacrime
e alle tue paure
dove sei tu
quando migliaia di profughi
fuggono guerra, carestie
e morte rapiti a tradimento
dalle loro terre
estirpati d'ogni cosa?
quando bombardano nazioni
e campi innocenti
con le tue bombe
costruite nelle tue fabbriche
trasportate sulle tue navi
che partono dalle tue basi...
quando aerei bombardano
alla cieca lasciando
bambini nel terrore, e donne
senza uomini
vecchi senza casa, in compagnia
solo del pianto?
Je t'accuse...
hai mai guardato in mezzo
agli occhi di un migrante
che fugge dal suo paese?
hai mai guardato in faccia
un uomo che ha visto
un suo fratello scomparire
negli abissi del mare?
dove sei tu allora...
dov'eri quando?
Io non credo alle tue
lacrime alle tue paure
Ebola uccide ancora
eppure non lo sai
o fai finta di non sapere...
Hai paura, dimmi?
la sete la fame l'abbandono
uccidono più di prima
eppure non lo sai
o fai finta di non sapere...
hai paura, dimmi?
non ti credo, non ti credo
più: non posso farlo!
hai mai acceso una candela
per chi muore per i diritti
altrui?
Non ti credo, non ti credo
se hai paura
non ti credo più!
Hai paura?
io non ti credo; 
io non ho paura,
io non ho più paura
io non ho più paura della morte
sono soltanto 
un uomo io
appartengo alle stelle...
Mosca non crede alle lacrime!

Taranto, 9 marzo 2020.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento