username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Luciano Rosario Capaldo

in archivio dal 29 set 2018

30 agosto 1955, Potenza - Italia

11 marzo 2019 alle ore 11:45

La mia primavera

Poetico profumo di te, che
colori l’anima nella geometria dei tuoi fiori
ed ti emulo... inseguendo la tua luce!
 
Nel tuo sguardo... i ciliegi,
il tuo canto... le  esuberanti fronde
i tuoi alberi... lemmi!
 
Oh, quale gioia poterti riabbracciare
accarezzare la prepotenza dei tuoi fiori
che puntano precisamente al cielo sorridente
e le mie ossa si dissociano dal freddo
d’un algido inverno.
 
Nel ritmo e contro ritmo, in questo continuo
capovolgersi di tempo, di spazio
Nostro Signore sembra riscrivere la Genesi.
 
La primavera è religione, è miracolo
ed anche il pensiero che va... a chi amo!
 
 
06 marzo ‘19
 
***Vorrei fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi. (Pablo Neruda)***
***Parlami di Dio, dissi al mandorlo. E il mandorlo fiorì.(Nikos Kazantzais)***
 
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento