username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Manuel Cappello

in archivio dal 11 ago 2011

15 febbraio 1977, Gardone Val Trompia (BS) - Italia

mi descrivo così:
Cerco una forma religiosa nuova.
Il mio blog: it.manuelcappello.com

03 gennaio 2012 alle ore 15:21

IL POETA RITROVATO E LE PAROLE VOLANTI

Intro: Le parole volanti prima ci incantano e poi sono un inganno, ma dicono infine le più solide cose, che resistono al tempo e danno al futuro un senso.

Il racconto

Il poeta con la cinepresa racconta la storia in bianco e nero di un pugile contro. La  narrazione rimane scritta nel cuore del ragazzo che la segue dal divano, incantato. Le immagini del combattimento gli tornano alla mente aspettando l'autobus nel freddo, durante gli intervalli passati in disparte, e nei piccoli rumori della notte, con la fronte appoggiata alla finestra senza sonno. Nei sogni, lui supera gli ostacoli indossando i guantoni e guardando in faccia i nemici.

Ma il combattente a viso aperto è un'idea che non funziona nel mondo vero. Verrà sconfitta dalle prese in giro dei compagni, dagli inganni delle amanti e dai sotterfugi dei colleghi. Le parole volanti del poeta sono destinate a naufragare sui dettagli retrostanti sui quali si regge il mondo; a causa di questo insuccesso l'uomo smetterà di credere nel poeta. Divenuto un po' più triste, l'uomo resterà invischiato nella gara sociale della furbizia, che mette in palio la fetta più grossa della torta benestante. Il sorriso delle sue labbra non sarà più accompagnato da quello degli occhi, e lui smetterà di guardarsi allo specchio. Addolcita dal piacere dei sensi, la nebbia della falsità lo accompagnerà fedele fin dentro la bara, economica, scelta con cura dai parenti.

Oppure, avrà un colpo di fortuna, e da un ricordo del passato nascerà un'ispirazione. Se lo sporco è annidato nei risvolti complessi del mondo, non basta una poesia per fare pulizia. Per cui no, non tornerà a confondere il mondo con le storie degli eroi, come faceva Don Chisciotte. Non si possono fermare i mulini a vento. Bisognerà prenderne atto e tornare sì a credere, ma in un modo diverso. Toglierà dunque la passione dai tumulti esterni, dei quali non si può aver ragione, e metterà un recinto e una password a protezione di un nuovo angolo del cuore, in cui le parole volanti del poeta torneranno di casa. Non più bandiera da pirati sui mari del mondo, ma preghiera di un cielo, silenziosa in un tempio.

Copyright Manuel Cappello 2011
Distribuito secondo Creative Commons BY-NC-ND
Pubblicato originariamente su: http://it.manuelcappello.com/2011/12/il-poeta-ritrovato-e-le-parole-volanti/
Registrato presso: http://myfreecopyright.com/registered_mcn/CVQ7Y-KK9PN-M4UTV

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento