username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Marco Bo

in archivio dal 23 mag 2013

Periferie del mondo

mi descrivo così:
"Chi può dire di che carne son fatto? Ho girato abbastanza il mondo da sapere che tutte le carni sono buone e si equivalgono ma è per questo che uno si stanca e cerca di mettere radici, di farsi terra e paese perché la sua carne valga e duri qualcosa di più che un comune giro di stagione" C. Pavese

06 aprile 2016 alle ore 11:28

di fiore in fiore

sotto questo Sole
quante vite incoscientemente tocchiamo
quanti cuori muoviamo inconsapevoli
quanti sorrisi quanti pianti quanti sospiri quanta rabbia e quanti rimpianti?

non sappiamo
non sapremo mai durante il nostro effimero e precario sempre

come l'occhio di un'ape la nostra fragilità percepirà
 le anime e il mondo intorno come piccoli tasselli di un immenso mosaico
 del quale forse riusciremo a decifrare soltanto un minimo frammento
 al termine del nostro ultimo giorno
sotto questo grigio cielo di periferia
eppure
di fiore in fiore
andiamo

Marco Bo
http://cantidallaperiferiadelmondo.blogspot.it/2016/04/di-fiore-in-fiore.html

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento