username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Maria Angela Carosia

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Maria Angela Carosia

  • 29 giugno 2013 alle ore 23:43
    Notti innamorate

    Notti innamorate
    magicamente
    scrivono
    scrutano stelle
    leggono
    il cuore
    nel profondo
    del respiro
    di un'insolita mente

  • 29 giugno 2013 alle ore 13:43
    Ci sono cose (Impressioni)

    Ci sono cose, che a volte
    vorresti scacciare
    ma poi non riesci
    facendoti stravolgere
    dalle sperdute maniere
    folli, degli scarti
    delle pattumiere, di desideri
    falliti o riciclati, come bottiglie
    imbottigliate, che serrano
    il collo e non li fanno sperare
    dovendosi rassegnare ad un destino
    che ad una vita, non assomiglia più

  • 26 giugno 2013 alle ore 16:46
    Dall'alto dei miei passi

    Ho visto una donna
    Su una sedia a rotelle
    girava e girava
    con la figlia in braccio
    guardandola pensavo
    a come sono fortunata
    di non trovarmi
    al suo posto
    potendo camminare
    e leggere la vita
    dall'alto dei miei passi

  • 19 giugno 2013
    Sogno

    Vorrei che il sole si fermasse
    e riflettesse nei giorni appesi
    come fiumi di parole
    nel mio cuore che ha smesso
    di credere a quello che non vede
    Vorrei metabolizzare
    aspettandolo, e crederci
    a quel sogno piccolino
    in sedute quotidiane

  • 14 giugno 2013 alle ore 18:49
    Quanto vale (Impressioni)

    Quanto vale la comprensione
    di una dolce parola
    di un gesto d'amore
    che rasserena il dolor
    Non pensiamo abbastanza
    solamente se sparisce
    se sfugge dalla nostra esistenza
    per sempre, capiamo
    quanto stupidi siamo stati
    a farceli scappare
    a non dargli un'altra possibilità
    di vivere in noi e germogliare
    nel nostro sconforto, eternamente
    nell'età ferita

  • 12 giugno 2013 alle ore 12:12
    Arriveremo (Impressioni)

    Purtroppo quando arriveremo
    in fondo alla discesa
    non ci resterà che aspettare
    le ultime corse
    del nostro treno vuoto
    che non avrà medicine
    perchè non serviranno
    ad un corpo già morto
    che vorrà recarsi
    nel suo idilliaco, tranquillo
    paradiso

  • 10 giugno 2013 alle ore 21:23
    Con calici vuoti

    Immagina di vedere
    che la vita ti sorride
    al tramonto di un mistero
    disilluso, da velate
    impressioni ammalate
    con calici vuoti
    senza nessun riscontro
    da parte di nemici
    indaffarati, che pensano
    di amarsi nelle ombre
    tratteggiate dei mulini
    girati dal vento
    nelle solite brughiere
    inventate, dagli alveari

  • 06 giugno 2013 alle ore 16:06
    Rispettarsi

    Rispettarsi, abbattendo
    indomabili muri
    nelle stanze piccoline
    di misere parole
    taciturne, che valgono
    poco, ma sagge, per essere
    contenti e non inabissarsi
    negli inferi del vuoto assoluto
    con tante sofferenze
    prigioniere di sotterranee gallerie
    che oscurano la trasparenza
    di certezze lontane
    allontanate dall'invidia
    indiavolata

  • 03 giugno 2013 alle ore 16:18
    Quel cielo che li attende

    Devono lavorare
    per pochi spiccioli
    affaticando la schiena
    impegnandosi
    con occhi che faticano
    a scrutare la luce
    pure se è giorno
    oltre il tramonto
    di un lavoro pietoso
    Si sentono barricati
    senza fessure, per respirare
    quel cielo che li attende
    da ore, rivedendoli
    sospirando nel dubbio,
    di non rivederli più
    un giorno
    in giovanissimi ragazzini
    diventati uomini
    rapidamente

  • 23 maggio 2013 alle ore 13:46
    Depressione ( Impressioni )

    Vestendosi si deprime
    e nel buio opprimente
    con coraggio avverte
    ricevendolo
    premurosamente,
    in quel malinconico vestito
    a uno sprazzo di antichissimo
    passato
    che a guardarsi rimane
    comunicando al cuore
    il suo male interiore

  • 10 maggio 2013 alle ore 23:14
    E' brutto

    E' brutto non comprendersi
    sarebbe bello capirsi
    sarebbe tutta un'altra vita
    se ciò accadesse
    in questa melma di periferia
    che ostacola chi sogna, un mondo
    più giusto, senza ipocrisia
    e vanità, con la pretesa d'esser
    gocce dorate, per l'eternità
    senza un minimo di vera delicatezza
    per cieli trafitti, dalle rughe
    dei cicloni

  • 08 maggio 2013 alle ore 15:09
    Anche un solo sorriso

    Basterebbe anche un solo sorriso
    per chi non ha
    per chi non vede la luna
    aprirsi come uno spicchio
    sorridente, sopra
    pianeti malfamati
    che spiegano vele
    sfidando le intemperie
    accampandosi sotto mezzi
    di fortuna, leggendo
    sognando le stelle
    delle dee bendate

  • 05 maggio 2013 alle ore 15:42
    Saresti bellissima

    Saresti bellissima primavera
    con la tua veste dipinta di blu
    se potessi rinascere davvero
    se ti lasciasse il tempo rigoglire
    come vorresti tu, illuminando
    quelle anime inquiete, che smarriscono
    riferimenti insegnati, quando piccoli erano
    e ridevano nel tepore di una chioccia
    scaldata, dall'amore protettivo

  • 29 aprile 2013 alle ore 22:35
    Quanta violenza

    Quanta violenza
    in questa esistenza
    che si perde e poi si ritrova
    sparando all'ingiustizia
    che trafigge il cuor
    Lo martella e s'impossessa
    di lui, facendo un rotolo di carta
    scombinando i suoi piani
    con prepotenza, senza nessuna pietà
    Ma come si può vivere così
    oramai il pianeta è abbattuto
    non riesce a reggere
    quel lamento pietoso
    di ampia povertà

  • 20 aprile 2013 alle ore 9:49
    S'immerge

    S'immerge lo scrittore
    dei sogni
    inventandosi poemi
    che diventano suoi
    vivendoli realmente
    nel suo andazzo quotidiano
    coinvolgendo la notte
    consigliera nella luce
    ispiratrice di una musa
    eccellente, nutrendo
    cellule con centinaia
    di neuroni geniali
    che scrivono un libro
    assaggiando l'uscita

  • 17 aprile 2013 alle ore 11:40
    Un tempo fermato (Impressioni)

    Un tempo fermato
    con l'oscurità
    di un momento
    lughissimo o interminabile
    pensiero di una mente
    riversa a finire i suoi giorni
    nel riflesso di un amore
    infinito, che non si vuole
    abbandonare
    perchè è tutto
    la vera essenza
    di quell'impronta
    celeste, nella sensibilità
    dell'anima chiusa

  • 15 aprile 2013 alle ore 15:23
    Comico

    Resto a guardarti
    nell'immenso mare
    dei tuoi occhi
    e delle tue battute
    di gesti sorridenti
    che mi catturano
    immediatamente
    ed il mio umore si trasforma
    non pensando più a niente
    al limite del mio lungo respiro
    di un'alga lontana, ove la foce
    si è intrecciata, in un tuo mutevole
    sguardo, addolcito da sorrisi
    comprensivi, dandoti la poltrona
    vicina ai silenzi dubbiosi
    che scruti conoscendo
    la sostanza del rimedio

  • 14 aprile 2013 alle ore 11:53
    L'infinito trasuda

    L'infinito trasuda
    Nell'appariscenza
    della notte corallina
    contrasta
    il tramonto di essenziali
    contadini che s'attardano
    a coricarsi sulle piume
    di un letto speranzoso
    con semini promettenti
    per l'indomani, che sorgerà
    ed un nuovo vento consumerà
    il raccolto seminato, nel sacrificio
    di uno scopo emotivo

  • 28 marzo 2013 alle ore 18:45
    Una pagina si chiude

    Resti immobile
    ad attendere
    il tuo tempo
    Una pagina
    si chiude
    ed aspetti
    la fine
    andando
    a dormire
    per sempre
    in un ripostiglio
    segreto
    Miriadi di stelle
    riflessive scaldano
    freddure che porti
    nella tua misera valigia
    soltanto di sogni svaniti

  • 24 marzo 2013 alle ore 13:40
    Se il tramonto

    Se il tramonto guardasse
    lo sfacelo
    a come ci ha ridotto il male
    passerebbe a sintonizzare
    le stazioni oculari, di corridori
    spaziali, in fazzoletti segreti
    nelle scrivanie dei portenti
    che comunicano con segnali
    furbetti e tascabili giochetti
    di sinonimi e contrari

  • 20 marzo 2013 alle ore 18:44
    Rispolvera

    Rispolvera il passato
    fanne un mucchietto
    di lui, stenditi ad origliare
    il suo orologio, che rintocca
    rumore del sentimento
    affievolito, nelle asticelle
    dei secondi, che diventano ore
    dispettose ma dolcissime
    compagne agguerrite
    come sentinelle esploratrici
    vicine agli usci delle entrate
    degli impalpabili amori
    avviliti e stupiti, delle storie
    finite, per ritrovarsi
    con pagine nuove

  • 13 marzo 2013 alle ore 21:12
    Sole

    Sole, meraviglia d'amore
    ti confondi con le stelle
    Sei l'universo fiorito
    coccolato dal tuo stesso respiro
    dai pianeti
    irradiati dai tuoi raggi
    incandescenti,
    voluminosi, affianco agli orizzonti
    davanti all'infinito discusso
    da pensatori, che si chiedono
    cosa dietro c'è

  • 02 gennaio 2013 alle ore 23:36
    Sei unica amica vera (Impressioni)

    Sei unica amica vera
    inconfondibile aiuto
    ti doni totalmente
    non ti tiri indietro
    soffermandoti
    nei punti bisognosi
    cerchi di essere presente
    ogni volta che la sofferenza
    permane
    e si fa sempre più intensa
    nell'anima avvilita
    dove il fiato viene a mancare
    e ci si vuole isolare
    fermandosi a pensare

  • 21 dicembre 2012 alle ore 17:19
    Copiosa scendi

    Copiosa scendi, negli inverni
    affranti, che spalano la tua morbidezza
    vellutata, su ricordi svaniti
    dove camminano le luci
    dove si legge la speranza
    in occhi innocenti
    di occhi bambini
    che non sanno cos'è l'unione
    senza sparatorie, obbligati
    a conviverci, da quando erano
    nel grembo della madre
    minacciata dalle grida di sirene
    spiegate, rimbombando nei cervelli
    crivellati di colpi, degli echi frastornati
    da un fanatico rito di religiosi
    dalle lancette rotte, dal trambusto
    di voci minatorie, afflitte dai capi
    supremi

  • 20 dicembre 2012 alle ore 19:03
    Luna

    Si lascia catturare
    in tutta la sua bellezza
    nel camino dei ceppi delle sere
    che si fondono assieme
    infilandosi fra lenzuoli
    bramando completa passione
    con luci spente, ed il tempo
    volando magicamente
    attorno alle stelle infuocate
    che sussurrano, vita avvolgente