username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Massimo della Penna

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Massimo della Penna

  • 03 novembre 2016 alle ore 15:18
    Sali sole, sali.

    Sali sole.
    Sali.
    Brucia.
    Allo Zenith.
    Sali e brucia.
    Sole.
    Brucia questo cuore.
    In cenere.
    Almeno cessa di bruciarmi.
    Sali sole.
    Sali.
    Sali.
    Metti a letto la notte.
    Sali sole.
    Sali.
    Brucia questi occhi.
    In cenere.
    Almeno smettono di cercare.
    Sali sole.
    Sali.
    Brucia queste orecchie.
    In cenere.
    Almeno smettono di ascoltare.
    Il nulla ripetuto.
    Sali sole.
    Sali.
    Brucia questi ricordi amari.
    Quelle strade invase da silenzi e ricordi di risate.
    Quegli alberi.
    Sali sole.
    Sali.
    Brucia il bosco delle nostre mattine.
    Sali sole.
    Sali.
    E brucia questo uomo.
    Almeno smette di bruciare.

  • 03 novembre 2016 alle ore 15:18
    E se anche il sole muore

    E se anche il sole muore
    Cosa vuoi che conti
    Se  da  sempre  il  girasole
    Metronomo de’ tramonti
    Col gambo par che vuole
    Inchinarsi a te dai solchi
    Battendo come lingua
    Dove il dente duole.
    Cosa vuoi che conti
    Se anche il sole sorge
    Più alto delle altre stelle
    Se lui sempre indifferente
    Solo verso di te si muove?

  • 28 ottobre 2016 alle ore 10:46
    La cima dell'anima

    Scalare la cima dei tuoi occhi
    è stata una fatica immane
    ma il panorama valeva la pena:
    bisognava andare così in alto
    per poter scrutare tutta intera
    la distesa vasta della tua anima.

  • 28 ottobre 2016 alle ore 10:45
    Nido

    Hai fatto il tuo nido
    tra le fronde dei miei pensieri
    e anche se voli via da quei rami
    io guardo in alto e so che eri lì
    un tempo passato
    che imparavi a volare.
    E so che tornerai
    come le rondini a primavera.
    E io rifiorirò solo per te.

  • 28 ottobre 2016 alle ore 10:44
    Castelli di labbra

    Ho vissuto solo il tempo
    dei nostri cuori messi accanto
    il resto dei giorni
    l'ho solo trascorso
    respirando in attesa
    oppure in ricordo
    di quel tempo insieme
    di quegli attimi che dentro
    si solidificavano ogni secondo
    ogni secondo un mattone
    ogni bacio una finestra
    il castello dei nostri giorni
    e dei nostri sogni
    edificato dalle tue labbra