username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Michela Zanarella

in archivio dal 26 mar 2008

01 luglio 1980, Cittadella (PD) - Italia

26 marzo 2008

Comme l'ambre et le musc

Amo il canto della nuda gioventù
le cui voci lanciano luci dorate.
Innocenti, senza vergogna
giocavamo l'amore
come il cielo accarezza
le schiene d'erba.
Ci sfamavamo con l'incenso
delle labbra - comme l'ambre et le musc -
e le pelli s'univano agli specchi
delle emozioni.
Per guardarci scagliavamo
le lingue nelle braci
mostrando il seno
alle viscere gelide.
Entrambi ingenui
e viaggiatori: nessuno
intorno ai nostri cuori,
nessuno che conoscesse
il nostro intimo timore.
Ecco, eravamo primavere
profumate di carne,
trionfante ricordo
della soffocata libertà.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento