username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Oscar Wilde

in archivio dal 03 feb 2001

16 ottobre 1854, Dublino - Irlanda

30 novembre 1900, Parigi - Francia

segni particolari:
Poco prima di morire ho vissuto a Parigi sotto falso nome: Sebastian Melmoth.

mi descrivo così:
Un esteta, di sicuro il maggior rappresentante del decadentismo inglese.

04 aprile 2006

Sonetto: Avvicinandomi all'Italia

Giunsi alle Alpi: l'anima mia ardeva,
Italia, mia Italia, al tuo nome:
E quando uscii dal cuore della montagna
E vidi la terra agognata della mia vita,
Risi come chi ha conquistato un gran trofeo;
E meditando la tua stupenda fama
Scrutai il giorno, finché segnato di ferite di fiamma
Il cielo turchese divenne oro brunito.
Ondeggiarono i pini come la chioma di una donna,
E nei frutteti ogni frasca intrecciata
In scaglie di sbocciante spuma si sfaldò;
Ma quando seppi che lontano, a Roma,
In vincoli obbrobriosi un secondo Pietro languiva,
Piansi davanti al paese tanto bello.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento