username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Paul Hoffman

in archivio dal 10 ott 2012

1953 - Inghilterra

segni particolari:
Mio padre è stato uno dei primi paracadutisti acrobatici.

mi descrivo così:
Sono uno scrittore inglese che ha ottenuto il suo primo successo con il libro La mano sinistra di Dio.

12 agosto 2014 alle ore 9:24

Il battito delle sue ali

di Paul Hoffman

editore: Nord

pagine: 543

prezzo: 14,11 €

Acquista `Il battito delle sue ali`!Acquista!

Ultimo episodio della trilogia di Paul Hoffman con protagonista Thomas Cale, l'ira di Dio.
Ritroviamo il nostro antieroe in uno stato pietoso; una sconosciuta malattia ne sta svuotando le forze, un dolore interiore, misto a rabbia e rancore, che ne stanno divorando l'anima.
Costretto quindi a rifugiarsi lontano da tutto e da tutti, in un monastero con l'aiuto di Sorella Wray cercherà di ricomporre la propria esistenza, nonostante le continue torture fisiche e psicologiche di Kevin Meatyard altro ospite dell'istituto.
A rendere ancora più difficile la vita a Thomas Cale sono le continue pressioni da parte dei suoi alleati per spronarlo a studiare una difesa dall'imminente attacco dei Redentori, mentre quest'ultimi cercano, assoldando due sicari, di ricatturarlo e nei peggiori dei casi di eliminarlo.
Proprio sfruttando la sua malattia il potere di Cale ai minimi storici potrebbe risollevarsi e diventare l'arma definitiva, diventando l'incarnazione dell'Angelo della Morte. 
I ricatti, le nuove e le vecchie amicizie, le tecnologie di Hooke possono ribaltare le sorti della guerra da un momento all'altro.
Al fianco del protagonista come sempre Henri il Vago che si sta abituando alla vita dei palazzi pur odiandone i ricchi proprietari e Kleist chiuso nella sua depressione per la perdita della moglie e del figlio per mano dei Redentori; i due resteranno le uniche persone di cui Cale si fida ed ha bisogno per riuscire nelle sue imprese, ma dovrà salvarli da Kitty la Lepre adirato per avergli rovinato i suoi affari.

recensione di Stefano Bergamasco

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento