username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Raffaella Amoruso

in archivio dal 15 mar 2013

Biella - Italia

segni particolari:
“Scrivo
Assaporando ogni sillaba
Come stilla
Che dal mio cuore sgorga
Con semplice umiltà”

Raffaella Amoruso

mi descrivo così:
Sono una persona schietta, appassionata di fotografia con l'hobby della pittura. Scrivo da sempre e cerco continuamente talenti letterari per pubblicazioni.

15 marzo 2013 alle ore 8:04

“DOMINIQUE” ©

Il racconto

Il treno arrivò in ritardo. Una lunga fila di passeggeri ci salì. E la vide. Tra mille persone spiccò. Aveva l’aria di chi, non aveva riposato bene. Il cappotto di cachemire slacciato, lasciava intravedere l’abito, d’un rosso rubino, molto aderente. I capelli cortissimi, mettevano in evidenza il viso, dalla forma regolare. Un grosso anello luccicante, sull’anulare destro, lasciava intendere l’amore per la ricchezza. Lo guardò … lui sorrise, in segno di saluto. Lo scompartimento era pieno e lei rimase in piedi, accanto al finestrino. Gentilmente lui, la invitò a sedersi al suo posto. Lei sorrise e, ringraziando, declinò l’invito. Decisero invece, di andare al vagone ristorante per rifocillarsi. Si stupì nel sentirla parlare. La sua mente era aperta, dolce. Il pensiero pulito e semplice. Ancora più splendida ora, solare. Con quella piccola inflessione francese ... Dominique, era il suo nome.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento