username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Filtri di ricerca
  • Recensione contiene
  • Nome autore

Recensioni

“Pensare prima di parlare è la parola d'ordine del critico. Parlare prima di pensare è quella del creatore”
Edward Morgan Forster


Protagonisti di questa pagina sono i libri dei nostri autori e quelli di nomi celebri; se anche tu hai pubblicato un libro e vuoi farlo recensire, chiedi alla Redazione cosa fare.
Se invece ti piace scrivere recensioni, scopri come entrare a far parte del Comitato dei lettori.

elementi per pagina
  • Luciano e Adele sono due estranei fino al giorno in cui la ragazza decide di affrontare da un punto di vista medico le ansie e le paure che, a ventotto anni, condizionano profondamente la sua vita e le sue scelte. Nel racconto dello psicoterapeuta il lettore è invitato a osservare quali meccanismi si attivano all’instaurarsi di una relazione terapeutica: da un lato vi è una ragazza che scarnamente si autodefinisce come “una persona sensibile”, “molto chiusa” e che “si sente spesso inutile”, solo in parte appagata dai suoi legami affettivi e dalle sue scelte professionali; dall’altro un professionista, chiamato a enucleare gli aspetti oscuri della personalità tramite un consolidato protocollo, non senza mettere in discussione molto umanamente se stesso e le proprie capacità. Un caso di studio, e insieme una vicenda drammaticamente comune, narrati con estrema sensibilità.

    [... continua]

  • Come dice il titolo stesso, la raccolta “Un tempo chiamato vita” riunisce poesie che raccontano la realtà di tutti i giorni, osservata dalla lente d’ingrandimento a tinte rosa di Silvana Stremiz.
    Il filo conduttore dell’opera è infatti l’amore, che unisce e che divide, contemplato in tutte le sue forme: filiale, familiare, passionale e romantico. Alla fine del volume è possibile accedere ad una raccolta di aforismi della stessa autrice, che rispecchiano la sua concezione della vita, suddivisi per argomenti: dai sentimenti umani (paura, amore, tristezza…) a temi generali (verità, poesia, religione, morte, matrimonio…).
    Un aforisma su tutti, in grado di riassumere fedelmente la poetica della Stremiz, potrebbe essere questo: “L’amore è il sogno, il senso e il traguardo di questa vita. Perché l’uomo è fatto per amare e farsi amare”.

    [... continua]
    recensione di Annalisa Stamegna

  • Un piccolo velivolo precipita nel deserto del Sahara. Sopravvivono solo Giselda, giovane donna di origini italo-tedesche, e il suo compagno Nicholas. Giselda, ancora sconvolta dal tragico epilogo della sua storia d’amore con Raul, scrive un diario, unico testimone di quelli che potrebbero essere gli ultimi giorni della sua vita. L’unica speranza di sopravvivenza per Giselda e Nicholas, avendo a disposizione solo pochi viveri e una limitata quantità d’acqua, è di avventurarsi nel deserto e tentare di raggiungere un luogo abitato dove chiedere ospitalità, senza un vero itinerario da seguire e in balia dei repentini cambiamenti climatici della zona. La traversata del deserto si trasforma in un’avventura a tinte noir, con personaggi misteriosi e situazioni ambigue che intrecciano passato e presente in un unico filo conduttore.
    “Un barlume di speranza”, opera prima di Tiziana Iaccarino, caratterizzata da un registro narrativo vibrante, ricco di pathos e di tensione emotiva e psicologica, conquista l’attenzione del lettore e lo conduce repentinamente fino all’ultima pagina, nella scoperta di numerosi misteri che dal deserto del Sahara si dipanano fino alla lontana Cuba.

    [... continua]
    recensione di Annalisa Stamegna

  • Una poesia intrisa di sensibilità e di misticismo, quella di Fedel Franco Quasimodo.
    Il suo libro “Colloqui con Cristo” raccoglie una serie di preghiere e di considerazioni sulla dottrina cristiana, traducendo in versi la devozione dell’autore verso Cristo.
    Proteso verso l’espressione più delicata del sentimento religioso - il dialogo aperto con Colui che crea e che protegge, che ama e che consola, che guida e che sostiene - Quasimodo rivolge all'interlocutore i suoi pensieri più accorati e sentite considerazioni sulle Sacre Scritture, accarezzando i temi portanti della religione, come la Carità, il Perdono, la Pietà, l’Umiltà. Ad ognuno di questi elementi, a Cristo e alla Vergine, Quasimodo dedica versi ricchi di spiritualità e di ispirazione poetica.

    [... continua]
    recensione di Annalisa Stamegna

  •  Il testo è scritto bene, la narrazione è fluida e per quanto sia trattato un tema “paranormale”, come si evince dal titolo, la trama è credibile e ha un impianto solido.
    I lettori più scaltri non mancheranno di notare riferimenti a illustri predecessori letterari come “La casa stregata” di H.P. Lovecraft, e cinematografici, difatti la protagonista ricorda la straordinaria Cate Blanchett nel film “Il Dono”.
    Il giudizio è quindi positivo: siamo di fronte a una buona prova di Eduardo, che affronta un tema  sempre molto discusso e lo fa senza riserve: si schiera dalla parte del mistero, dell’inverosimile, lasciando intendere che non sempre lo scetticismo è sinonimo di ragione. E lo fa da “padrone” dell’argomento, come se le sue esperienze fossero strettamente collegate agli eventi narrati: così si fa, un autore deve “sentire” la sua storia, deve immedesimarsi, altrimenti come possono farlo i suoi lettori?
    La Ibiskos pubblica di nuovo un autore di Aphorism e ci auguriamo che questo connubio si sviluppi ancora, producendo altri libri così.

    [... continua]
    recensione di Luigi De Luca