username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

in archivio dal 30 nov 2003

Robert Lee Frost

26 marzo 1874, San Francisco - Stati Uniti
29 gennaio 1963, Boston - Stati Uniti
Segni particolari: Quando iniziai, le mie liriche non furono apprezzate dai critici che le rifiutarono come “indegne espressioni” per quei tempi.
Mi descrivo così: La forza esplosiva della mia poesia è nel modo in cui presento il mio paese, la mia vocazione all'arte semplice, al concetto eloquente. Le pennellate di vita quotidiana, le persone e le cose che osservo, ne sono la dimostrazione.

elementi per pagina
  • 19 marzo 2012 alle ore 12:40
    La strada non presa

    Divergevano due strade in un bosco
    ingiallito, e spiacente di non poterle fare
    entrambe uno restando, a lungo mi fermai
    una di esse finché potevo scrutando
    là dove in mezzo agli arbusti svoltava.
    Poi presi l'altra, così com'era,
    che aveva forse i titoli migliori,
    perché era erbosa e non portava segni;
    benché, in fondo, il passar della gente
    le avesse invero segnate più o meno lo stesso,
    perché nessuna in quella mattina mostrava
    sui fili d'erba l'impronta nera d'un passo.
    Oh, quell'altra lasciavo a un altro giorno!
    Pure, sapendo bene che strada porta a strada,
    dubitavo se mai sarei tornato.
    lo dovrò dire questo con un sospiro
    in qualche posto fra molto molto tempo:
    Divergevano due strade in un bosco, ed io...
    io presi la meno battuta,
    e di qui tutta la differenza è venuta.

     
  • 19 marzo 2012 alle ore 12:39
    Fuoco e ghiaccio

    Dicono alcuni che finirà nel fuoco
    il mondo, altri nel ghiaccio.
    Del desiderio ho gustato quel poco
    che mi fa scegliere il fuoco.
    Ma se dovesse due volte finire, so pure che cos'è odiare,
    e per la distruzione posso dire
    che anche il ghiaccio è terribile
    e può bastare.